enogastronomia
0

Il luccio alla gardesana di Zeno

Il luccio alla gardesana di Zeno

Il luccio alla gardesana è una delle ricette più tradizionali del Garda. Ecco come la prepara lo chef Zeno Moretti del ristorante pizzeria Nablus di Gardone Riviera.

Il luccio ala gardesana è una ricetta semplice, ma richiede ingredienti di qualità: luccio appena pescato, capperi, limoni e olio extravergine del Garda.

ll luccio è un predatore d’acqua dolce, che ha carni magre (i grassi sono pochi, solo l’1-3% del peso), con una buona quantità sali minerali e vitamine. È un pesce dal gusto deciso, valorizzato da questa ricetta che lo abbina a sapori e profumi tipicamente mediterranei.

Ingredienti:

– 1 luccio

– 2 spicchi di aglio

– 6 filetti di alici

– una manciata di capperi del Garda

– foglie d’alloro

– prezzemolo tritato

– la scorza di un limone del Garda non trattato

– olio extravergine d’oliva

Il procedimento per la preparazione del luccio alla gardesana: si pulisce il pesce, eliminando interiora, testa e coda. Poi lo si fa bollire per una ventina di minuti in acqua portata a bollore con carota, cipolla, sedano e sale.

Nel frattempo si prepara la salsa tritando le erbe e gli aromi (aglio, alici, alloro, capperi, prezzemolo, scorza di limone) e aggiungendo olio.

La salsa va versata sul luccio privato delle lische e spezzettato. Il pesce va così lasciato insaporire per qualche ora, meglio un giorno intero. Il luccio alla gardesana è pronto. Servire freddo con polenta fumante appena fatta, per un piacevole contrasto di temperature.

Ecco come lo ha cucinato lo chef Zeno Moretti del ristorante Nablus di Gardone Riviera.

Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • rss
  • mail

Scritto da: redazione GardaPost