Cronaca
0

Raffica di furti al Riva Bike Festival

Raffica di furti al Riva Bike Festival

RIVA DEL GARDA – Record di visitatori, ma anche di furti all’edizione 2017 del Riva Bike Festival. Rubate biciclette per 130mila euro.

24 edizioni, 45mila visitatori, 160 espositori. Questi i numeri del Riva Bike Festival, il più importante raduno di MTB a livello europeo che ha avuto luogo nella cittadina del Garda trentino dal 28 aprile al 1°maggio.

Ma l’evento registra anche numeri meno edificanti. Oltre agli appassionati di mtb la manifestazione ha infatti richiamato anche gli specialisti del furto delle due ruote, attirati dalla presenza di pezzi pregiatissimi.

Secondo quanto riporta il quotidiano Trentino, tra il 28 aprile e il primo maggio sono state 31 le denunce raccolte dai carabinieri (20) e dal Commissariato di polizia di Riva (11).

«Da sottolineare – riporta il quotidiano Trentino – che quest’anno sono andate in scena delle vere e proprie truffe ai danni degli espositori. Sono stati infatti registrati cinque casi in cui un visitatore si è presentato allo stand per provare una mountain bike. Gli operatori chiedevano di lasciare un documento di identità, ma una volta arrivati a sera è emersa l’amara verità: il documento era falso e la bici (del valore di migliaia di euro) sparita. Tra le vittime dei vari furti denunciati, anche un turista che si è visto portare via una bicicletta del valore di 11mila euro che aveva lasciato legata ad un palo. Volatilizzata».

Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • rss
  • mail

Scritto da: redazione GardaPost