enogastronomia
0

Torna la Cinquemiglia del Ghiottone

Torna la Cinquemiglia del Ghiottone

TREMOSINE – Una passeggiata alla scoperta del territorio e dei suoi prodotti. Questo, e molto altro, è la “Cinquemiglia del ghiottone” di Tremosine. Il 2 giugno, ma affrettatevi a prendere i biglietti.

E’ una delle più apprezzate e singolari manifestazioni a carattere enogastronomico del Garda, straordinario itinerario del gusto che venerdì 2 giugno aprirà di fatto il ricco cartellone di eventi che per tutta l’estate animerà il borgo altogardesano di Tremosine, balconata naturale affacciata sulla distesa azzurra del lago.

Come suggerisce il nome, si tratta di una passeggiata di circa 5 miglia fra sentieri, boschi, pascoli, pinete e suggestivi borghi rurali. L’itinerario prevede un menù predeterminato, con piatti cucinati e serviti ai partecipanti in ogni frazione visitata.

La proposta 2017 prevede: aperitivo a Vesio, antipasto di salumi e formaggi a Voiandes, «tortei» alla Formaggella di Tremosine a Secastello, «mignaghe» (trote Fario) a Sompriezzo, sorbetto a Musio, bocconcini di carne con polenta a Priezzo, formaggio alla griglia in Val di Bràsa, pandolce a Villa e caffè con correzioni ancora a Vesio. In abbinamento ad ogni piatto vini della Cantina Franzosi di Puegnago del Garda.

La partenza del percorso è prevista tra le 10.30 e le 13, a discrezione dei partecipanti. Il limite massimo di presenze è fissato a mille persone, ma ogni anno i biglietti (30 euro; 15 per ragazzi fino a 12 anni) vanno ruba. Procurateveli per tempo, dunque. Li trovate nelle filiali della BCC del Garda o direttamente alla Pro Loco di Tremosine (tel. 0365.953185).

È consigliato un abbigliamento adeguato ad una passeggiata nel verde; potrete portare anche il vostro cane, purché munito di guinzaglio e museruola. Info: infotremosine.it.

Gastronauti alla Cinquemiglia di Ghiottone, percorso del gusto tra pascoli e borghi.

Gastronauti alla Cinquemiglia di Ghiottone, percorso del gusto tra pascoli e borghi.

Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • rss
  • mail

Scritto da: redazione GardaPost