enogastronomia
0

Torna la Notte Fondente, la festa più cioccolatosa dell’estate

Torna la Notte Fondente, la festa più cioccolatosa dell’estate

GARDONE RIVIERA – Nel borgo di Gardone Sopra si celebra anche quest’anno il matrimonio d’amore tra i sapori del lago e il «cibo degli dei». Appuntamento per venerdì 25 agosto.

Una serata di suggestioni e magia, sapori e divertimento, per chi è così sfacciatamente goloso da non poter aspettare l’inverno per abbandonarsi al piacere del cioccolato.

Il percorso del gusto proposto dall’ottava edizione della Notte fondente, come sempre allietato da musica dal vivo e altre sorprese, si svolgerà dalle 19.30 alle 24.

La formula dell’evento più goloso dell’estate gardesana, presentato questa mattina in municipio a Gardone Riviera, è quella di sempre. È possibile scegliere tra quattro percorsi-menu differenti (li puoi consultare qui), ognuno dei quali propone piatti cucinati dai migliori chef della zona, tutti caratterizzati dalla presenza del cioccolato, tutti di altissima qualità.

Tra le novità di quest’anno un percorso “gluten free”, non esclusivamente dedicato ai celiaci, ma per tutti. Un segno di attenzione verso gli intolleranti al glutine (sono 700mila in Italia e crescono del 10% ogni anno).

Invariato il prezzo del singolo biglietto, 35 euro, che comprende due antipasti, due primi, due secondi, tre dessert, sette vini, acqua, un caffè e un distillato.

Lo chef Carlo Bresciani, responsabile food dell’evento.

Lo chef Carlo Bresciani, responsabile food dell’evento.

L’organizzatore Marco Zuanelli, “el pastiser” di Salò, sostenuto dall’assessorato al Turismo, ha ormai abituato il pubblico ad un evento in crescita di anno in anno, diventato un evento “cult” dell’estate gardesana.

Inutile dire che i biglietti vanno sempre a ruba, quindi conviene acquistarli in anticipo. Li trovate online (cliccando qui), oppure dal Pastiser e all’antica Cascina San Zago a Salò, alla pasticceria Andreoni a San Zeno e nelle agenzie Ocean Viaggi.

I sapori del Garda, i prodotti tipici del lago e di questa terra privilegiata, incontreranno il cioccolato, il cibo degli dei, in un crescendo irresistibile di sapori ed emozioni. Ogni piatto troverà la propria sublimazione nell’abbinamento con un vino del Garda, secondo accostamenti talvolta tradizionali, talvolta sorprendenti, ma mai casuali, in una serata di inattese sorprese che diventano l’anima del cibo e dell’evento stesso.

Il fascino del borgo di Gardone Sopra farà come sempre da quinta al percorso del gusto.

Il fascino del borgo di Gardone Sopra farà come sempre da quinta al percorso del gusto.

Tra le novità di quest’anno anche un libro dedicato all’evento, “Il cioccolato sul Garda”, curato da Marcello Zane, con le ricette delle passate edizioni e la storia del cioccolato nella tradizione gardesana, dai prodotti Cedrinca in poi. Zane scava fino a giungere alle radici della presenza del cioccolato sul Garda, introdotto nella seconda metà dell’Ottocento dai turisti mitteleuropei che al mediterraneo caffè preferivano appunto bevande al cioccolato. Il libro è in vendita a 25 euro; alla Notte Fondente lo trovate al prezzo scontato di 15 euro.

Il libro curato da Marcello Zane.

Il libro curato da Marcello Zane.

L’afflusso, nonostante il tetto massimo al numero dei biglietti stabilito dall’organizzazione, sarà come ogni anno notevole. Si consiglia di giungere con un certo anticipo e lasciare l’auto presso il parcheggio del Vittoriale (a pagamento), il parcheggio in piazzale Fiorini (gratuito) o nei parcheggi situati nella zona dell’istituto alberghiero.

La zona in cui si svolge il percorso del gusto, dalla piazza del Vittoriale al giardino “Piercarlo Belotti”, davanti al municipio, sarà interamente pedonalizzata e controllata dalle forze dell’ordine.

La conferenza stampa di presentazione, da sinistra: Gianfranco Comincioli, Marco Zuanelli, Giampiero Seresina, Andrea Cipani, Carlo Bresciani e Marcello Zane.

La conferenza stampa di presentazione, da sinistra: Gianfranco Comincioli, Marco Zuanelli, Giampiero Seresina, Andrea Cipani, Carlo Bresciani e Marcello Zane.

Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • rss
  • mail

Scritto da: Simone Bottura