Agenda
0

300 merdacce al via della Coppa Cobram del Garda

300 merdacce al via della Coppa Cobram del Garda

DESENZANO DEL GARDA – Domenica 24 settembre la temutissima gara ciclistica, quella che ha dato il via a numerose altre rievocazioni ma che resta la prima, vera e originale… La Coppa Cobram del Garda.

“Il vostro nuovo direttore totale sarà… sarà… sarà… il Dottor Ing. Gran Mascalzon. di Gran Croc. Visconte Cobram!”.

Ma noooooooo! Proprio lui, quel megalomane che da giovane era stato un mediocre ciclista dilettante, ed entrato a diciotto anni nei ranghi della società, aveva fatto strada facendo il leccaculo e la spia dei potenti, ed ora, raggiunto anche lui il potere, voleva che il ciclismo lo praticassero tragicamente tutti i suoi dipendenti.

Nasce così la Coppa Cobram, dall’abuso di potere… lo stesso di cui il nostro Visconte Biciclettaio Matto va fierissimo! Quel maledetto tiranno ci obbliga alla sgambatella domenicale anche quest’anno. E la cosa drammatica è che non possiamo assolutamente esimerci: nessuno qui vuole reincarnarsi in una poltrona di pelle umana!

Si terrà quindi domenica 24 settembre la temutissima gara ciclistica, quella che ha dato il via a numerose altre rievocazioni ma che resta la prima, vera e originale… La Coppa Cobram del Garda (www.coppacobram.eu), tra l’altro, per questa quarta edizione si è nettamente superata: incremento del numero dei partecipanti, partenza e arrivo modificati, ricchi premi e cotillon, più super ospite per il gran finale.

Immancabili le citazioni fantozziane.

Ma andiamo con ordine, le 300 fortunate merdacce iscritte sono attese la mattina intorno alle 10.00 in piazza Cappelletti, fresca di restauro, per sbrigare la burocrazia e per scofanarsi l’intero buffet offerto dal Ristorante Al Fattore in collaborazione con il Panificio Daniele. Non solo.

Onde evitare asfissia, occhi pallati, arresti cardiaci, lingue felpate, aurore boreali e miraggi prematuri, verrà consegnata loro la Bomba, la cui ricetta segretissima è custodita dai ragazzi del bar tabacchi La Palazzina, distributori ufficiali della terrificante bevanda. Rifocillati e idratati, i partecipanti potranno finalmente partire per la prima tappa: tra folla in delirio, parenti in lacrime e amici invidiosi, nel giro di pochissimi chilometri arriveranno alla prima sosta tecnica presso la bottega-tugurio del Visconte Biciclettaio Cobram, mente perversa nonché ideatore dell’intera manifestazione.

Merdacce impegnate sul percorso.

Merdacce sono i nostri ciclisti e da merdacce verranno trattati, soprattutto quando arriveranno alla seconda sosta tecnica. Ad attenderli l’orrenda, vecchia e pure un po’ arpia, nonna del Biciclettaio che come ogni anno non vedrà l’ora di insultare tutti i presenti, nipote compreso. Il saluto alla vecchiaccia è una tappa disgraziatamente obbligatoria: il Visconte non transige e non saranno di certo lecchinaggi o bassi servilismi a salvarci da questa situazione. Dopo aver ricevuto una bella dose di parolacce, ingiuriosi oltraggi ed improbabili epiteti, inizierà la prima vera sgambata, quella che porterà gli scrausi ciclisti all’Osteria La Torre di San Martino.

Qui l’efficientissimo staff, pronto ad accogliere la mandria delirante per la fame e la sete, servirà gustosissime libagioni che sappiamo ricaricheranno a dovere le nostre merdacce: un’altra bella pedalata infatti li aspetta dopo pranzo… dall’entroterra si andrà dritti verso il lago.

Intorno alle 17.00 circa, il gruppo taglierà il traguardo fissato al Porto di Rivoltella e saranno Bruno, Paride e tutti i ragazzi del Classic Rock Beach Cafè ad occuparsi della festa finale. A premiazioni avvenute, verranno serviti grigliata, fiumi di birra e pirlo rigorosamente con Campari – l’altro alcolico arancione è bandito dalla competizione, qui siamo nel bresciano e l’unico aperitivo ammesso è quello rosso fuoco!

Ma la vera chicca di questa quarta edizione è il super ospite finale: Tonino Carotone si esibirà con un concerto del tour L’Amore Non Paga. C’è da dire che quest’anno il Visconte Biciclettaio Cobram ha fatto proprio le cose in grande… l’evento in spiaggia infatti è aperto a tutti: chiunque voglia trascorre una domenica alternativa, può raggiungerci e condividere con noi quella che speriamo possa essere una giornata indimenticabile!

Per qualsiasi ulteriore informazione e per tutti i dettagli è a disposizione il sito www.coppacobram.eu realizzato e gestito dall’agenzia Shots.it di Desenzano, responsabile della comunicazione e dell’ufficio stampa.

Tonino Carotone alla Coppa Cobram con un concerto del tour “L’Amore Non Paga”.

Il programma per i visitatori non iscritti 

Punzonatura degli inferiori e partenza: ore 10 piazza Cappelletti. Come da tradizione i visitatori avranno la facoltà di insultare le merdacce partecipanti con irripetibili epiteti.

Arrivo, premiazioni, Grigliatona, Tonino Carotone Live: ore 17 porto di Rivoltella.

Ingresso libero. Nessuna consumazione obbligatoria. Tanta ignoranza garantita.

Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • rss
  • mail

Scritto da: redazione GardaPost