Cronaca
0

Tentata rapina e lesioni, 17enne di Castiglione in comunità

Tentata rapina e lesioni, 17enne di Castiglione in comunità

CASTIGLIONE – Misura cautelare nei confronti di un minore residente a Castiglione delle Stiviere per tentata rapina, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento.

La vicenda risale alla mattinata del 24 ottobre, quando una volante del Commissariato, in servizio di controllo del territorio, transitando in una via di Rivoltella intercettava un ciclomotore con a bordo due giovani che alla vista dell’unità operativa acceleravano cercando di allontanarsi.

Ne nasceva un inseguimento, con i due fuggitivi che imboccavano anche vie in contromano per seminare la volante. Giunti al parcheggio del centro sportivo “Tre Stelle”, privo di vie d’uscita, i due scagliavano il ciclomotore verso il frontale dell’auto della Polizia.

Dopo un breve inseguimento a piedi, gli agenti hanno fermato uno dei due ragazzi (che poco prima aveva cercato di bloccare l’uscita dall’auto degli agenti, ferendone uno ad una mano), identificato in un giovane di 17 anni residente a Castiglione delle Stiviere (MN).

Il minorenne, con precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, veniva indagato in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento. Senza esito le “battute” in zona per rintracciare l’altro fuggitivo.

Il Commissariato ritiene che i due, poco prima della fuga, avessero effettuato in via S. Zeno un tentativo di scippo ad una donna, che il giorno successivo, anche grazie all’invito lanciato dal Commissariato tramite le testate giornalistiche locali, si presentava alla Polizia per formalizzare la denuncia. Si tratta di una ultrasessantenne di Desenzano, che ha confermato di aver subito un reato da parte di due ragazzi a bordo di un scooter che con violenza, strattonandola, avevano tentato di impossessarsi della borsa che aveva con sè.

Ora il GIP del Tribunale dei Minorenni di Brescia ha emesso la misura cautelare nei confronti del 17enne in ordine ai seguenti reati: tentata rapina, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, lesioni personali volontarie.

Il minore è stato affidato ad apposita comunità.

Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • rss
  • mail

Scritto da: redazione GardaPost