Edilizia scolastica, buone notizie per Desenzano

0

DESENZANO – Lo sblocco del Patto di Stabilità attuato dal governo Renzi consentirà la manutenzione e messa in sicurezza delle scuole. Nell’estate cantieri aperti alla “Laini“, alla “Don Mazzolari” e alla “Catullo”.

Interessa anche Desenzano il piano di edilizia scolastica da un miliardo di euro voluto dal Governo Renzi e contenuto nel cosiddetto “decreto del fare”: in risposta alle domande presentate dal Comune nel marzo scorso, circa 350.000 euro sono stati resi disponibili per la manutenzione, messa in sicurezza e agibilità delle scuole desenzanesi.
Di questi, 180.000 euro saranno destinati al plesso scolastico “Catullo” di via Pace, con la riorganizzazione degli spazi interni al primo piano e la realizzazione di due nuove aule. I lavori di ristrutturazione termineranno nell’estate 2014, mentre le nuove aule saranno pronte nel 2015.
Non si tratta di un contributo, ma di uno sblocco del patto di stabilità riservato ai Comuni virtuosi che, come Desenzano, pur disponendo delle risorse in bilancio non hanno avuto la possibilità di fare investimenti.
I restanti 170.000 euro circa sono invece costituiti invece da contributi che verranno erogati – secondo un dettaglio non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale – per la messa in sicurezza degli istituti scolastici.
Sono impegni che l’Amministrazione comunale sta già portando avanti. Sono infatti finanziati con risorse del Comune i lavori attualmente in corso al plesso “Don Mazzolari” di Rivoltella,  che prevedono la sostituzione completa delle finestre, la riqualificazione del cortile  e la realizzazione del cablaggio informatico.
Sono altresì in corso, e già quasi ultimati, i lavori di sostituzione dei serramenti al plesso “Laini” di via Michelangelo, finanziati con 100.000 euro dal Dipartimento per le Infrastrutture. L’attivazione del finanziamento, che risaliva a un Bando ministeriale del 2010, è stata ottenuta grazie ai solleciti dell’ufficio tecnico comunale.
Proviene da contributi regionali parte dei 120.000 euro necessari per la messa in sicurezza della palestra grande della scuola “Catullo”, programmata per l’estate 2015 e che prevede la sostituzione dei finestroni e il trattamento ignifugo delle strutture in legno. La partecipazione a un Bando della Regione Lombardia ha permesso di accedere a un contributo di 50.000 euro.
“La capacità di programmazione dell’Amministrazione e la tempestività degli uffici – dichiara il Sindaco Rosa Leso – ci permetteranno di accedere a contributi importanti e portare avanti la riqualificazione e messa in sicurezza del patrimonio scolastico, a beneficio di una popolazione scolastica di quasi 6.000 studenti”.

Lascia una risposta