Fondi per la isole lacustri. Contributi anche per l’isola del Garda

LAGO DI GARDA - Il senatore leghista Paolo Arrigoni annuncia che sono state inserite nel Ddl per la tutela e lo sviluppo delle isole minori anche le isole lagunari e lacustri. 170 milioni in 6 anni per il rilancio dei territori.

Grazie all’impegno della Lega nel disegno di legge per la tutela e lo sviluppo delle isole minori, approvato mercoledì 17 ottobre all’unanimità al Senato, non saranno considerate soltanto le isole marine, ma anche quelle lagunari e soprattutto le isole dei nostri laghi, di assoluta e rara bellezza, come ad esempio Monte Isola, le isole del lago di Garda e l’Isola Comacina”.

A dichiararlo è il senatore lecchese della Lega Paolo Arrigoni, Questore a Palazzo Madama e componente della Commissione Ambiente, che ha seguito il provvedimento a partire dai lavori in Commissione.

Gli obiettivi di questo disegno di legge, che ci auguriamo possa trovare la massima condivisione anche alla Camera, sono diversi ed ambiziosi: migliorare la qualità della vita degli abitanti a partire dai servizi pubblici locali per contrastare la tendenza allo spopolamento, favorire la mobilità sostenibile, migliorare il trasporto di collegamento marittimo e lacuale, promuovere e riqualificare l’offerta turistica, incrementare la produzione locale di energia mediante il ricorso alle energie rinnovabili, promuovere interventi di efficienza energetica sul patrimonio immobiliare pubblico e privato, favorire l’economia circolare del ciclo dei rifiuti, garantire un’adeguata rete fognaria e sistemi di depurazione per migliorare la qualità delle acque”.

Perché tutto questo avvenga – continua il Senatore Arrigoni – è previsto lo stanziamento di ben 170 milioni di euro in 6 anni! Inoltre gli enti locali saranno coinvolti direttamente attraverso un censimento e una ricognizione che avrà lo scopo di definire al meglio i progetti di recupero e valorizzazione del loro patrimonio materiale e immateriale esistente”.

La Lega è convinta che grazie a questo disegno di legge le isole minori marine, lagunari e lacustri, che rappresentano una parte importante del territorio del nostro Paese, invidiata nel mondo, avranno indubbi benefici e che questi non si limiteranno solo al miglioramento della qualità della vita della popolazione residente, ma che riguarderanno anche lo sviluppo economico italiano attraverso il turismo, che è uno dei settori su cui questo Governo sta investendo molto a partire dal riordino delle funzioni dei Ministeri”, conclude il Senatore leghista.

Montisola, sul lago d’Iseo, sarà probabilmente quella più vantaggiata. L’Isola del Garda, lo ricordiamo, è invece privata, ed è abitata soltanto dai titolari dell’unica villa che si trova sull’isola.

Isola del Garda
Il palazzo in stile gotico-veneziano sull’Isola del Garda.

 

I commenti sono chiusi.