Tecnici 4.0, ancora posti disponibili a Lonato

LONATO - Sono ancora aperte le iscrizioni al nuovo biennio ITS meccatronica, che avrà inizio alla fine di ottobre all’IIS Cerebotani di Lonato del Garda. Iscrizioni entro il 4 novembre.

Ultimi giorni per iscriversi al percorso ITS per la meccatronica e Industry 4.0.

Il secondo biennio per diventare Tecnico Superiore per l’automazione e i sistemi meccatronici industriali partirà infatti a fine ottobre nella sede dell’IIS Cerebotani di Lonato e sono ancora disponibili alcuni posti.

Possono iscriversi tutti i diplomati che non abbiano compiuto i 30 anni di età. Non è richiesto espressamente un diploma tecnico (anche se è consigliato), per cui è un’occasione anche per molti appassionati di automazione e robotica di riorientare la propria formazione verso un settore che chiede sempre più competenze di alto profilo tecnologico, anche trasversali, che sappiano interpretare il fabbisogno d’innovazione delle imprese.

La “fabbrica intelligente”, dovrà controllare e gestire autonomamente i processi produttivi attraverso l’utilizzo di nuovi strumenti intelligenti e nuovi software per la strutturazione di dati e macchine. Le tecnologie chiave su cui sarà fondata tale rivoluzione tecnologica riguardano diversi ambiti quali la cyber security, i big data, cloud computing, realtà aumentata, robotica, prototipazione rapida, radio frequency identification and tracking, super connessione degli impianti e stampa in 3D.

Questo percorso post-diploma ITS, ispirato al modello tedesco della formazione duale e sviluppato con l’obiettivo di preparare tecnici 4.0 capaci di operare su macchine utensili e sistemi di produzione di ultima generazione, è promosso dalla Fondazione ITS Lombardia Meccatronica, di cuil’istituto Cerebotaniè socioinsieme alla Fondazione AIB e al Comune di Lonato.

Il primo corso biennale è iniziato lo scorso anno e sta riscuotendo notevole apprezzamento da parte di imprese e studenti bresciani: 13 allievi del secondo anno sono infatti già assunti con contratto di alta formazione in apprendistato, 1 con contratto a tempo indeterminato, 1 in apprendistato professionalizzante e 5 svolgeranno uno stage di 400 ore in azienda.

Questa formazione, in cui circa il 60% della docenza proviene dal mondo del lavoro, raggiunge un tasso di occupazione dei giovani vicinoal 100% degli iscritti, proprio perché i programmi sono definiti di concerto con i partner dell’iniziativa, tra cui molte imprese associate ad AIB, che hanno indicato ambiti e trend di maggior interesse per il settore della meccanica-meccatronica, a cominciare dalla necessità di formare tecnici di alto profilo con competenze trasversali, capaci di operare secondo i nuovi standard imposti da Industria 4.0.

 

Il diploma di Tecnico superiore per l’automazione ed i sistemi meccatronici industriali è inoltre riconosciuto a livello europeo con una certificazione di 5° livello EQF, un gradino sotto il livello universitario. I giovani che desiderano proseguire nel percorso universitario possono utilizzare i crediti che l’Universitàdi Brescia riconosce per la facoltà di Ingegneria. Per gli studenti meritevoli, ancorché privi di mezzi, sono previste forme di sostegno economico.

Oltre ad AIB, che figura tra i soci fondatori, fanno parte della Fondazione ITS Lombardia Meccatronica anche numerose aziende bresciane, che insieme ad altre imprese del territorio supportano il progetto in termini know-how, attraverso i propri esperti, o attraverso le esperienze di formazione on the job ospitate presso le proprie sedi.

La sede del corso è il nuovo Laboratorio Territoriale per l’Occupabilità, costruito nei pressi dell’Istituto e dotato di attrezzature estremamente avanzate  che permetteranno di sperimentare la maggior parte delle soluzioni tecnologiche abilitanti la filosofia 4.0 (robotica collaborativa, IoT, CNC, CAM, virtualizzazione e simulazione, cloud computing, realtà aumentata ecc.)

Per partecipare alle selezioni, è necessario presentare la candidatura all’indirizzo http://www.itslombardiameccatronica.it/module/iscrizione e compilare il format dedicato. Un’opportunità da non perdere per prepararsi a diventare quadri intermedi specializzati pronti a raccogliere le sfide della quarta rivoluzione industriale.

 

I commenti sono chiusi.