Emergenza abitativa, aiuti per chi non ce la fa con l’affitto

GARDA BRESCIANO - Garda Sociale, azienda consortile che cura gli interventi sociali lungo la riviera bresciana, ha pubblicato l’avviso per l’attuazione di interventi di mantenimento dell’alloggio in locazione per il 2018.

L’obiettivo principale è alleviare il disagio delle famiglie che si trovano in situazione di morosità incolpevole iniziale nel pagamento del canone di locazione, soprattutto a causa della crescente precarietà del lavoro o di precarie condizioni economiche derivanti da episodi imprevisti.

È prevista l’erogazione di un contributo al proprietario, a condizione che si impegni a non effettuare lo sfratto per morosità per almeno 12 mesi e sia disponibile a non aumentare il canone di locazione per 12 mesi.

Per essere supportati i nuclei familiari devono essere in possesso dei seguenti requisiti: residenza in un Comune dell’Ambito 11 del Garda; residenza da almeno 5 anni in Regione Lombardia di almeno un membro del nucleo familiare; non essere sottoposti a procedure di rilascio dell’abitazione; non essere in possesso di alloggio adeguato in Regione Lombardia; ISEE massimo fino 15mila euro; morosità incolpevole accertata in fase iniziale (fino a 3mila euro). Sono esclusi i soggetti titolari di contratti di affitto con patto di futura vendita.

Il contributo corrisponderà alla morosità maturata fino ad un valore massimo di € 1.500 ad alloggio/contratto.

Ai fini del riconoscimento del beneficio, l’inquilino deve sottoscrivere un accordo con cui si impegna a partecipare a politiche attive del lavoro, se disoccupato, e a sanare eventuale la morosità pregressa non coperta dal contributo. L’accordo è sottoscritto da inquilino, proprietario e un rappresentante del Comune. I contributi saranno erogati direttamente ai proprietari a seguito di sottoscrizione dell’accordo da parte di tutti gli interessati. Non è possibile erogare il contributo all’inquilino.

Le domande dovranno essere presentate al Comune di residenza entro e non oltre il 10 dicembre 2018.

Le risorse a disposizione ammontano a 48.915 euro (47.273 stanziati per il 2018 cui si aggiungono 1.642 di economie realizzate nel 2017).

Scarica qui il bando.

 

I commenti sono chiusi.