Per l’antico arco di Balbiana ricostruzione in vista

MANERBA - Lo storico arco della frazione di Manerba, simbolo di Balbiana, sta per essere ricostruito. Venne abbattuto nel novembre del 2016 da un furgone Bartolini che ha calcolato male le misure.

Come un puzzle. La ricostruzione avverrà mediante la paziente ricomposizione dei pezzi originali dell’arco, che risalirebbe al XV secolo.

L’arco verrà ricostruito in un magazzino comunale, pietra dopo pietra, mattone dopo mattone, per poi essere ricomposto a Balbiana. Saranno utilizzate le pietre originali, conservate dopo la demolizione accidentale dell’arco, salvo quelle andate distrutte, che saranno sostituite utilizzando materiali simili agli originali.

L’arco sarà identico a com’era prima. “Sarà ricostruito con le stesse pietre, salvo rare eccezioni – ha dichiarato il vice sindaco Flaviano Mattiotti al quotidiano Bresciaoggi – e sarà ancora più resistente, perché sottoposto a un’operazione di irrigidimento sismico, invisibile alla vista. Abbiamo preferito programmare i lavori nel periodo invernale, così da arrecare meno disagi”.

 

L’intervento costerà circa 70mila euro, ma la spesa sarà in gran parte coperta dall’assicurazione dell’azienda proprietaria del furgone che il 28 novembre 2016 abbatté l’arco (leggi qui la notizia), costruito nel XV secolo e fino a due anni fa ammirato e fotografato da turisti e visitatori.

Un aspetto positivo è rappresentato proprio dal fatto che dell’arco esistono numerosissime fotografie, che si renderanno utili per ricostruirlo fedelmente.

Il furgone Bartolini e l’arco distrutto.

 

[themoneytizer id=”16862-1″]

[themoneytizer id=”16862-16″]

I commenti sono chiusi.