Lo giuro! In 300 al Vittoriale per il Giuramento di fedeltà alla Repubblica

GARDONE RIVIERA – Venerdì 3 maggio alle 10.45 nell'anfiteatro del Vittoriale la cerimonia di Giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana di 300 soldati dell’85° RAV, Reggimento Allestimento Volontari dell’Esercito Italiano. Attese 2mila persone tra giurandi, amici e parenti.

Lunedì 29 aprile centinaia di militari in mimetica si aggiravano per Gardone Riviera. Nessuna invasione armata, si trattava dei 300 soldati dell’85° RAV, Reggimento Allestimento Volontari dell’Esercito Italiano, di stanza alla Caserma «Giovanni Duca» di Verona, che hanno fatto le prove generali della cerimonia di Giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana in programma venerdì 3 maggio alle 10.45 nell’anfiteatro del Vittoriale.

Per il fatidico momento del «Lo giuro!», che sancisce uno dei passaggi più significativi della vita di un militare, a Gardone Riviera è prevista – tra giurandi, amici e parenti – un’affluenza di almeno 2mila persone.

Il Garda scopre così il turismo… militare. «Siamo vicini a importanti basi militari – dice il presidente della Fondazione dannunziana, Giordano Bruno Guerri –, perché non rallegrarci insieme in questo momento così importante? Mi sembra significativa la scelta del Vittoriale, perché è un luogo di bellezza e storia, ma anche perché evidentemente siamo riusciti a liberare d’Annunzio da ogni pregiudizio politico».

Del resto l’85° RAV, uno dei tre reggimenti dell’Esercito Italiano, l’unico dell’area del Nord Italia, è già di casa al Vittoriale, al quale il Reggimento ha recentemente fatto dono dell’affusto di cannone restaurato che scortò la salma di Gabriele d’Annunzio durante i suoi funerali, oggi esposto in piazzetta Dalmata.

Vittoriale degli Italiani: la piazzetta Dalmata.

 

I commenti sono chiusi.