Notte di eccessi, sedicenni al pronto soccorso in coma etilico

ARCO – Notte di eccessi alcolici alla discoteca Spleen. Due ragazzi sedicenni trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Arco, soccorse anche due amiche. I soccorsi chiamati dal personale del locale.

Tutto è accaduto alla discoteca Spleen, dove il personale che controlla gli ingressi si è trovato a fronteggiare un gruppo di adolescenti in piena sbronza.

«Abbiamo chiamato noi il 118 – ha dichiarato al quotidiano trentino L’Adige il gestore del locale, Massimo Barletta – sia perché la situazione era preoccupante, ma anche per far capire ai ragazzi che la salute è una cosa seria. Avevamo un evento live che ha richiamato circa 500 persone. Ad un certo punto mi hanno avvisato che c’erano questi ragazzi che stavano molto male, e abbiamo anche trovato diverse bottiglie di superalcolici: abbiamo cercato di aiutarli».

Come detto, è stato il personale della discoteca ad individuare i quattro minorenni ubriachi e ad allertare i soccorsi.

Due ragazzi di 16 anni sono stati portati in ambulanza al pronto soccorso di Arco, mentre due loro amiche, di 15 e 16 anni, dopo l’intervento del 118 si sono un po’ riprese e per loor non c’è stata la necessità di un ricovero.

Gli operatori sanitari sono stati sul posto fino oltre all’una di notte.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.