Promozione turistica sull’asse Garda-Brescia

0

LAGO DI GARDA – Inedita alleanza promozionale lago-città. Il Comune di Brescia è infatti diventato socio del Consorzio di promozione turistica Garda Lombardia. Entra anche Montichiari.

Si consolida ulteriormente la compagine del Consorzio turistico della riviera bresciana, realtà che rappresenta più di 600 strutture ricettive e la quasi totalità (fa eccezione Toscolano Maderno) dei Comuni della sponda lombarda, da Sirmione a Limone.

Il direttore del Consorzio, Marco Girardi, annuncia l’ingresso del nuovo socio, il Comune di Brescia (che si aggiunge all’altro capoluogo di provincia, Mantova, già associato da tempo): «L’accordo – spiega Girardi – nasce da un’intuizione del vicesindaco Laura Castelletti, che ha ben inteso come il brand Garda possa da un lato fare da traino al turismo del capoluogo e, dall’alto, come la proposta di Brescia città d’arte possa integrare l’offerta turistica lacustre. È una sinergia che farà bene ad entrambi».

Non è tutto. Nel consorzio Garda Lombardia fa il suo ingresso anche Montichiari. «Anche in questo caso – commenta Girardi – è un ingresso strategico. Pensiamo alle potenzialità del polo fieristico e, soprattutto, dell’aeroporto». L’auspicio di Girardi è riuscire a replicare a Montichiari le sinergie già messe in atto con l’aeroporto Catullo di Verona, come gli accordi con la compagnia low cost russa S7 Airlines o la tedesca Germanwings, che durante l’estate fanno atterrare al Catullo voli stracarichi di turistici diretti sul Garda. Le novità non finiscono qui.

A giorni sarà collocata in tutti i comuni gardesani, così come alla uscite autostradali, la nuova cartellonistica con il logo Garda Lombardia (nella foto in apertura). «Finalmente – commenta Girardi – il territorio si promuove con un marchio “Garda” riconoscibile, senza distinzioni territoriali incomprensibili per il pubblico internazionale».

Una strategia che paga, se è vero che, nonostante l’estate disastrosa dal punto di vista meteo, il lago supererà quest’anno le presenze del 2013 (6,8 milioni). «Le previsioni ci assestano sui 7 milioni di presenze nel 2014», dice soddisfatto Girardi.

C’è soddisfazione anche per il rientro nel Consorzio di alcuni Comuni delle Valtenesi che si erano temporaneamente chiamati fuori: Manerba, Soaino, Polpenazze e Padenghe. Ora manca solo Toscolano. «Ma il sindaco ha già manifestato la volontà di rientrare nel 2016», aggiunge Girardi. Che conclude: «Tengo a sottolineare che ogni euro versato tramite le quote associative viene speso per la promozione. Il presidente Chicco Risatti, i due vicepresidenti e tutti i membri del consiglio non percepiscono indennità né rimborsi spese».

Tra le iniziative a cui il Consorzio sta lavorando si segnala anche il restyling due siti istituzionali www.gardalombardia.com e www.visitgarda.com, operazione finalizzata anche all’ormai indispensabile booking online.

Inoltre sarà presto disponibile il nuovo catalogo istituzionale della ricettività gardesana, stampato in 40 mila copie.

alberti risatti cerini
I vertici del Consorzio: il presidente Chicco Risatti tra i due vice Luigi Alberti (a sinistra) e Franco Cerini.

Lascia una risposta