Prua a dritta per il 2020. Direzione “Lago di Garda plastic free”

LAGO DI GARDA - La rete di imprese Garda Green Club organizza due giornate di confronto sulla tematica "Plastic Free" con la partecipazione di Legambiente Verona e del Consiglio di Bacino Verona Nord. Gardapost, amico dell'ambiente, è media partner dell'evento.

Dopo aver dato supporto logistico e tecnico all’operazione “Goletta dei Laghi“ di Legambiente volta al monitoraggio delle acque del Garda, la rete di imprese Garda Green Club organizza due giornate di confronto sulla tematica “Plastic Free” con la partecipazione di Legambiente Verona e del Consiglio di Bacino Verona Nord, il supporto tecnico di Garda Voyager e di RePower Spa in particolar modo per la seconda tappa prevista per il 5 agosto 2019.

Lunedì 29 luglio, la stessa barca a vela utilizzata per il monitoraggio delle micro plastiche, salperà da Toscolano Maderno alle ore 10 alla volta di Malcesine per simboleggiare l’unicità del Lago di Garda.

A bordo ci saremo anche noi di Gardapost, per raccontare la giornata e dare voce a chi invoca la necessità di un cambio di passo sul fronte della tutela ambientale del lago.  

La barca toccherà tutti i comuni della sponda veronese del lago fino a Garda, dove l’arrivo è previsto alle ore 17.  A bordo ci saranno un rappresentante di Legambiente Verona ed uno del Consiglio di Bacino Verona Nord e verranno invitati, per una mini crociera fino al punto successivo, il sindaco e/o l’assessore all’ecologia e al turismo di ogni Comune, così come un rappresentante di categoria.

In attesa dei risultati sulle analisi delle micro-plastiche della Goletta dei Laghi, previste per settembre, si discuterà delle soluzioni da adottare già dal 2020 per rendere il Lago di Garda Plastic Free. Sarà anche un’occasione di confronto su eventuali problematiche legate al turismo e alla sostenibilità ambientale.

Programma 1° tappa:
9.30 – Toscolano
12.00 – Malcesine
13.30 – Brenzone sul Garda
15.00 – Torri del Benaco
17.00 – Garda

Gli invitati verranno riaccompagnati al porto di partenza con una Tesla elettrica messa disposizione dell’Hotel Maison Me di Bardolino, membro della rete di impresa Garda Green Club.

Garda Post sarà il media partner dell’iniziativa per le conferenze stampa ed i contenuti dell’evento
Facebook “Lago di Garda Plastic Free”.

L’evento inizierà il 29 luglio e terminerà a fine ottobre 2019 in occasione della conferenza “Turismo, Ambiente e Territorio” con la presentazione delle soluzioni e delle strategie elaborate per un Lago di Garda Plastic Free.

Il Garda fotografato dalla Stazione Spaziale Iss (earthobservatory.nasa.gov/)

Lunedì 5 agosto partirà invece da Bardolino la seconda tappa dell’iniziativa preceduta da una conferenza stampa che anticiperà quanto raccolto in termini di idee e di soluzioni nella prima tappa. Questa volta con una modernissima imbarcazione elettrica messa a disposizione da Repower, partner del progetto Garda Green Club si salperà alla volta di Lazise e degli altri comuni veronesi del basso lago.

A bordo i rappresentanti di categoria, gli assessori all’ecologia e al turismo e i sindaci di ogni comune.
Guideranno il dibattito sulla tematica Plastic Free e sulla salute del Lago il direttore del Consiglio di Bacino Verona Nord Dott. Thomas Pandian, i rappresentanti di Legambiente Verona e Brescia supportati dal direttore del Garda Green Club Davide Fumaneri.

Un volta giunti a Peschiera del Garda verranno messe a disposizione delle biciclette elettriche per permettere ai partecipanti di raggiungere la “Littorina del Mincio ” per un pranzo completamente Plastic Free.

Programma 2° tappa:
9.30 – Bardolino
11.00 – Lazise
12.30 – Peschiera del Garda
13.00 – Valeggio sul Mincio
15.00 Partenza per Sirmione

Il Garda vuole liberarsi dalla plastica.

 

I commenti sono chiusi.