Allarme cinghiali a Gardone: il branco immesso illecitamente?

GARDONE RIVIERA – Sono aumentati al punto da far parlare di una vera e propria «emergenza». Ma da dove arrivano? C'è l'ipotesi che il branco che scorrazza per Gardone Riviera sia stato immesso illecitamente.  

Prende corpo un’ipotesi che il sindaco di Gardone Riviera, Andrea Cipani, definisce «scioccante».

I veterinari che hanno visionato foto e video degli animali (gli esemplari non sono diffidenti, sembrano non temere l’uomo e appaiono quasi socievoli) non escludono che possa trattarsi di un branco immesso illecitamente.

È stato appurato che si tratta di porcastri, ibridi derivanti da accoppiamenti fra cinghiali e suini lasciati al pascolo, e gli esperti non escludono che possano arrivare da qualche allevamento, immessi nel territorio gardonese da non più di due mesi. È già successo in altre zone.

«Se così fosse – ha commentato il sindaco – sarebbe un fatto gravissimo».

Intanto a Gardone è scattato il piano per risolvere, una volta per tutte, la questione. Sono state collocate 6 gabbie nei punti di passaggio degli animali, in via Ceriolo, in località Traina e in altre zone individuate da tecnici e veterinari.

L’operazione è disposta dalla Prefettura, dove venerdì scorso si è tenuto un vertice con il sindaco Andrea Cipani, funzionari regionali, carabinieri, forestali e veterinari. 

Dato che in centro storico non si può sparare, questo è l’unico modo per risolvere il problema. Che ha assunto dimensioni preoccupanti: i cinghiali scorrazzano tranquillamente in centro, tra le case, nel parco del Vittoriale (che per tenerli alla larga ha installato recinzioni elettrificate), addirittura sulla Statale Gardesana.

Il branco non ha mai mostrato atteggiamenti aggressivi, ma trovarsi davanti una quindicina di animali selvatici, magari in piena notte, come è successo a qualcuno, non è piacevole. Via alla cattura, dunque. Su ogni gabbia c’è una fotocamera, in modo che la Polizia Provinciale, in caso di cattura, possa intervenire in tempi rapidi. Il destino degli animali che finiranno in trappola è segnato: saranno abbattuti.

Il video è stato postato su Facebook da Nicola Forti. Ve lo riproponiamo.

Cinghialetti in gita a Gardone Riviera

Gepostet von Nicola Forti am Freitag, 27. September 2019

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.