Cronaca
0

Scippano una donna e scappano in scooter. Inseguimento a Rivoltella

Scippano una donna e scappano in scooter. Inseguimento a Rivoltella

DESENZANO – Indagato minorenne di Castiglione delle Stiviere per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento. È sospettato di aver effettuato con un complice scippi a Rivoltella.

La vicenda aveva inizio nella mattinata di martedì 24 ottobre, quando una volante del Commissariato di Pubblica sicurezza di Desenzano, in servizio di controllo del territorio, transitando in una via di Rivoltella intercettava un ciclomotore con a bordo due giovani, che alla vista dell’unità operativa acceleravano cercando di allontanarsi.

Ne nasceva un inseguimento. I due sullo scooter continuavano a dare gas, nonostante le sirene alle loro spalle, procedendo a zig zag tra le vetture ed imboccando vie in contromano per seminare la volante.

Giunti al parcheggio del centro sportivo “Tre Stelle”, privo di vie d’uscita, i due fuggitivi, vistisi in trappola, si sono scagliati con il ciclomotore verso la volante e, lasciandosi scivolare a terra, hanno lanciato lo scooter verso l’auto di servizio, costringendola ad arrestare la marcia e danneggiandola.

Uno dei due, dopo essersi rialzato, si è dato alla fuga a piedi mentre l’altro si avvicinava alla volante e nel tentativo di impedire al poliziotto capoequipaggio l’uscita dalla stessa, spingeva violentemente la portiera causandogli una lesione alla mano (poi giudicata guaribile in 15 giorni).

Dopo un breve inseguimento a piedi, il ragazzo è stato immobilizzato. Lo stesso veniva identificato in un giovane di 17 anni residente a Castiglione delle Stiviere (MN).

Il minorenne, risultato aver precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e la persona, veniva accompagnato in Commissariato, indagato in stato di libertà per Resistenza a Pubblico Ufficiale, Lesioni Aggravate e Danneggiamento e dopo la stesura dei rituali atti affidato ai genitori. Venivano effettuate “battute” nella zona al fine di rintracciare l’altro fuggitivo ma senza esito.

“Si ritiene – spiega in un comunicato il Vice Questore Aggiunto Bruno Pagani – che i due poco prima abbiano effettuato, in via S. Zeno, un tentato scippo ad una donna che si trovava in compagnia di una minore. Si invita la vittima a presentarsi presso questi Uffici per formalizzare la denuncia”.

Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • rss
  • mail

Scritto da: redazione GardaPost