Salodium ridens… festival della risata a Salò

0

SALO’ – Agosto all’insegna della risata e del divertimento a Salò con «Salodium ridens», rassegna di cabaret che proporrà per tre sabati consecutivi – il 16, il 23 e il 30 – altrettanti spettacoli in piazza della Vittoria, sul lungolago. Il festival della risata è diretto da Leonardo Manera, celebre cabarettista salodiano.

Si comincia sabato 16 con lo spettacolo di Alberto Patrucco, volto noto della comicità nazionale, conosciuto soprattutto per le sue partecipazioni a programmi cult della tv come Zelig e Colorado Cafè. È un comico di razza, che propone un umorismo tagliente, condito con una sferzante satira sociale e sempre caratterizzato da un tocco di poesia. Ma è anche un apprezzato cantante, che ha recentemente prodotto due cd dedicati all’opera del celebre chansonnier francese Georges Brassens. A Salò presenterà lo spettacolo «Vedo buio», una panoramica al vetriolo sui tempi che stiamo vivendo, intrisa di comicità, sostanza ed argomenti.

Secondo appuntamento con Salodium ridens sabato 23. Sul palco salirà il cabarettista Claudio Batta. Il grande pubblico televisivo ha imparato a conoscerlo nel personaggio di Capocenere “l’enigmista” (anzi: l’appassionato di «nimmistica»), uno delle figure più amate di Zelig, e come protagonista della sit-com “Belli Dentro” ambientata in carcere, con il personaggio capo-cella Ciccio. Lo spettacolo che Claudio Batta presenta per la stagione estiva 2014 è «Agrodolce», monologo che affronta il tema dell’alimentazione, ironizzando sulle abitudini degli italiani a tavola e riflettendo sul business cibo: dalle mode della cucina etnica alle sofisticazioni alimentari per arrivare all’indifferenza che accompagna i consumi. «Non siamo più quello che mangiamo, ma quello che compriamo», sostiene il comico.

Claudio Batta
Claudio Batta

Il sipario sul festival cabarettistico si chiude sabato 30 con Diego Parassole. Anche lui è un comico della scuderia di Zelig. Umorista impegnato, da anni intrattiene il pubblico con spettacoli di contenuto sociale, ecologico ed umano. A Salò propone lo spettacolo «I consumisti… mangiano i bambini», show che mette a nudo tutte le assurdità e gli eccessi della nostra epoca, ma regalando risate di gusto.

Gli spettacoli iniziano alle 21. L’ingresso è libero.

 

Diego Parassole
Diego Parassole

Lascia una risposta