Garda Uno: la fotografia come strumento di crescita per i giovani

DESENZANO - Prende il via lunedì 18 marzo il terzo corso di fotografia, con base all’Istituto Statale Superiore “Bazoli-Polo” di Desenzano, organizzato da Garda Uno Lab e rivolto a 25 studenti delle classi terze e quarte della sezione “Grafica e Comunicazione”.

Attraverso l’approfondimento del lavoro di grandi fotografi, far comprendere ai giovani come la fotografia possa diventare strumento di crescita in qualsiasi ambiente di lavoro, da un ufficio segreteria alla redazione di un giornale, da uno studio d’architettura alla gestione di un sito web.

L’obiettivo di indirizzare ad un corretto utilizzo dello strumento fotografico (dallo smartphone alla macchina professionale) se l’è posto Garda Uno Lab (www.gardauno.it/it/garda-uno-lab), progetto della multiutility bresciana per una comunicazione sul territorio volta a sensibilizzare maggiormente i cittadini ad un rispetto per l’ambiente. Responsabile è Massimiliano Faini, coordinatori Michele Troiano e Stefania Bellini.

Prende così il via lunedì 18 marzo il terzo corso di fotografia, con base all’Istituto Statale Superiore “Bazoli-Polo” di Desenzano, che vedrà all’opera 25 studenti delle classi terze e quarte della sezione “Grafica e Comunicazione”.

Il corso si articolerà in quattro incontri di 2 ore ciascuno: dopo il 18 marzo, seguiranno quelli del 1 e 29 aprile e del 13 maggio, tutti di lunedì. “Il percorso di studio” spiega Massimiliano Faini “prevede lo scatto fotografico fin dal primo giorno del corso: lo studio della storia di questa meravigliosa professione scorre in parallelo a quella dei grandi maestri del clic”.

Per attrarre maggiormente, inoltre, l’attenzione e la passione verso la fotografia, Garda Uno Lab ha pensato bene, grazie alla piena collaborazione della dirigente del “Bazoli-Polo, prof.ssa Francesca Subrizi e della responsabile di progetto scolastico prof.ssa Enrica Gostoli, di includere nelle lezioni in classe l’allestimento di uno studio fotografico professionale.

Le stesse lezioni saranno poi occasione di condivisione delle esperienze maturate lo scorso anno, tra cui lo studio degli scatti degli studenti effettuati alla Centomiglia, la classica regata organizzata in settembre dal Circolo Vela Gargnano.

Collaborazione velica che vedrà materializzare nel 2019 altri due progetti Garda Uno Lab. Un gruppo di studenti sarà selezionato al termine del corso fotografico per raccontare l’ Internazional Easter Meeting 2019 e la prossima Centomiglia attraverso un mix di fotografia e web. Il tutto abbinato al Servizio Igiene Urbana di Garda Uno e, in particolare, alla gestione della raccolta differenziata.

Foto in alto: gruppo di studentesse Ist. “Bazoli Polo” di Desenzano all’Easter Meeting Internazionale 2018, organizzato dal Circolo Vela Gargnano.

 

I commenti sono chiusi.