Il frutteto della Villa Romana di Desenzano, un’esperienza “da coltivare”

DESENZANO - Lunedì 22, per la prima la frutta prodotta dagli alberi del giardino della Villa Romana di Desenzano sarà raccolta e distribuita dall’Associazione “Terra, Aria, Acqua, Fuoco”.

Non solo archeologia, non solo cultura ma un’idea di museo che è cittadinanza attiva, partecipazione e legame con il territorio.

Lunedì 22 luglio, dalle 9.00 alle 13.00, la frutta prodotta dagli alberi del giardino della Villa Romana di Desenzano sarà raccolta dall’Associazione “Terra, Aria, Acqua, Fuoco”, la onlus di Lonato che da anni opera nel sociale.

In un’ottica di contrasto allo spreco, per la prima volta la frutta verrà raccolta e distribuita alle persone seguite dall’associazione.

Una preziosa opportunità per cogliere la valenza educativa a tutto tondo del patrimonio e diffondere maggiore consapevolezza sui temi legati all’uso responsabile delle risorse alimentari, alla difesa del territorio e, in senso più ampio, alla sostenibilità ambientale.

La villa romana di Desenzano.

 

 

I commenti sono chiusi.