La falesia di Passo Spino è di nuovo arrampicabile

TOSCOLANO - Una buona notizia per gli appassionati di climbing che frequentano il comprensorio altogardesano. Sulla falesia di Passo Spino sei nuovi tiri su ottima roccia, chiodati a regola d’arte.

Le guide alpine di Alto Garda e Valle Sabbia Stefano Michelazzi e Guido Bonvicini, su mandato del Cai di Salò, hanno dato vita a sei tiri su ottima roccia, chiodati a regola d’arte ed ora a disposizione degli sportivi.

«Le difficoltà – spiega Michelazzi – vanno dal 5a al 7a+, ma tutti i passaggi difficili sono superabili in A0. Sono necessari 8/10 rinvii ed è sufficiente una corda da 50 metri». La falesia è posta pochi metri dopo il Passo Spino, in direzione del rifugio «G. Pirlo», comodo punto d’appoggio.

La si può dunque raggiungere dal versante toscomadernese, cioè da Archesane, in Valle delle Camerate (ma qui la strada è ufficialmente chiusa con ordinanza comunale a causa di alcuni dissesti), oppure dal versante gardonese, salendo da San Michele e dal Pirello.

 

Da precisare che si tratta di una nuova realizzazione, che si pone al posto della preesistente ferrata «Ernesto Franco», dismessa (come la vicina ferrata «Spigolo della Bandiera») perché nella parte alta non dava sufficienti garanzie di sicurezza. Visto che si tratta di una parete di tipo alpino, con tiri nuovissimi che presentano tratti da ripulire, si consiglia l’utilizzo del casco.

 

Malgrado le temperature alte di questa stagione, grazie alla posizione favorevole della falesia, si può arrampicare al fresco tutta la mattina, fino alle 13, e poi dalle 16 in avanti. Nelle ore più calde resta così il tempo per un comodo pranzo al rifugio del Cai, oggi al centro di una rete sentieristica che presenta tutte le caratteristiche di trekking avanzato con alcune punte di alpinismo (Sentiero delle Creste).

Ricordiamo infine che dopo sei anni di gestione da parte della Onlus Sierra Andina, che fa capo all’organizzazione Onlus Mato Grosso, il rifugio è tornato nella disponibilità del Cai, che ha aperto una manifestazione d’interesse alla ricerca di nuovi gestori (info sul sito del Cai di Salò).

Il rifugio “Giorgio Pirlo” allo Spino (Toscolano Maderno).

 

I commenti sono chiusi.