Cronaca
0

Un cigno ucciso a sassate da tre sedicenni

Un cigno ucciso a sassate da tre sedicenni

PESCHIERA – Episodio sconcertante avvenuto a Peschiera, sul lungolago Capopuccini. Tre studenti in gita scolastica infieriscono su un cigno.

Lo hanno prima infastidito e poi deliberatamente ucciso, tirandogli dei sassi.

La notizia è riportata dal quotidiano veronese L’Arena. «I tre – riporta il giornale – hanno cominciato a rincorrerlo e toccarlo come fosse una papera. Ma il cigno si è ribellato ai ragazzi che lo infastidivano e li ha fronteggiati, ha proteso il collo, rigonfiato le piume e soffiato a becco aperto: in risposta i ragazzini hanno cominciato a prenderlo a sassate. Si è poi rifugiato fra i canneti, ma è morto per i colpi subiti».

Il fatto è stato segnalato ai Carabinieri del centro veronese, che hanno raccolto alcune testimonianze sull’accaduto, tra cui quella del professore danese che accompagnava la scolaresca.

«L’insegnante – scrive L’Arena -ha subito individuato i suoi tre studenti responsabili dell’accaduto riferendone i nominativi ai militari dell’Arma, che li hanno denunciati al Tribunale dei minori per uccisione di animali: il codice penale punisce con la reclusione da 4 mesi a 2 anni chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale».

Inutile ogni commento.

Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • rss
  • mail

Scritto da: redazione GardaPost