Flying frogs… rane volanti a Tignale

0

TIGNALE – Ha aperto i battenti sabato 19 luglio il nuovo parco avventura “Flying Frogs” (le rane volanti), sito nell’area attigua al Museo del Parco Alto Garda, a Tignale, nella frazione di Prabione.

Il parco propone diversi circuiti acrobatici che si sviluppano in altezza,con spettacolari passaggi sospesi tra gli alberi, realizzati mediante l’installazione di cavi in acciaio, piattaforme in legno e cordame.

Tra piattaforme sospese, ponti tibetani, carrucole e passaggi mozzafiato da percorre in sicurezza grazie alle imbragature, il divertimento è assicurato a grandi e bambini. Il parco è stato realizzato grazie a un contributo concesso dal Gal GardaValsabbia al Comune di Tignale.

Il parco avventura è aperto tutti i giorni fino ad ottobre dalle 10 alle 18. Per informazioni: tel. 0365.73354 (Pro Loco di Tignale) oppure  0365.761048 (Museo del Parco).

Non è la sola novità che presenta al pubblico il Museo del Parco, situato a Prabione, frazione di Tignale. La struttura, concessa in gestione alla Comunità Montana da Ersaf, ente proprietario, quest’anno sarà aperta tutti i giorni con orario continuato, dalle 10 alle 18, fino al prossimo 26 ottobre.

Scelta imprescindibile per un polo museale che si rivolge anche al movimento turistico. Ma c’è dell’altro. Innanzi tutto i consueti pacchetti didattici per le scuole (infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado), che vengono riproposti, rinnovati nei contenuti, dalla Comunità Montana in collaborazione con la cooperativa La Melagrana. I percorsi tematici, 16 in tutto, propongono un approccio ludico e coinvolgente alla scoperta del Parco dell’Alto Garda Bresciano. Alunni e studenti potranno ad esempio risolvere un «giallo zoologico» e scoprire colpevoli e intrusi; imparare ad orientarsi; riconoscere i versi degli animali; osservare la vita che brulica nello stagno e il meraviglioso regno degli invertebrati. Sono solo alcuni esempi delle proposte del pacchetto «Il museo che fa scuola», che fa della struttura di Prabione un luogo privilegiato di informazione ed educazione, in dialogo con la scuola e il turismo ambientale.

Ma il Museo, ovviamente, si rivolge ad un pubblico più vasto, grazie ad un’esposizione permanente di grande suggestione che ospita una sintesi dei motivi di interesse naturalistici, paesaggistici, culturali e storici dell’Alto Garda e del suo entroterra. L’esposizione si snoda attraverso sale tematiche con filmati, pannelli illustrati, postazioni multimediali, collezioni naturalistiche, ricostruzioni di siti archeologici e di edifici rurali tipici. Nelle aree esterne troviamo invece l’osservatorio naturalistico, percorso innovativo dove, oltre ad un «giardino dei cinque sensi» e ad un frutteto della memoria, si possono osservare le principali specie arboree dell’Alto Garda e conoscere, lungo un itinerario nel bosco, le abitudini e le tracce degli animali del Parco.

Museo del parco
L’allestimento interno del Museo del Parco di Tignale
museo del parco
La ricostruzione della copertura in paglia di un fienile tipico della Valvestino
parco avventura
Parco avventura: passaggio su un ponte tibetano
parco avventura
Parco avventura: passaggio sospeso tra le chiome degli alberi

Lascia una risposta