Giro del Garda a piedi, la seconda edizione della guida

SAN FELICE – Venerdì 11 maggio alle 20.30 presso l'ex Monte di Pietà Loredana Francinelli e Giovanna Coco presentano la seconda edizione, riveduta e ampliata, della loro guida “A piedi per i santuari del Garda”, un vero successo editoriale.

La prima edizione è stata un successo editoriale. Ora hanno dato alle stampe la seconda, riveduta e ampliata, con nuovi percorsi e nuove schede, ora disponibile anche in lingua tedesca.

Sono tante le novità della seconda edizione della guida per camminatori «A piedi per i Santuari del lago di Garda. Il giro del lago in dodici tappe», scritta da Giovanna Coco e Loredana Francinelli, entrambe di Salò.

A dispetto del titolo, non è una guida religiosa, anche se il viaggio a piedi ha sempre una connotazione spirituale per chi lo intraprende. È una guida per l’escursionista, per chi ama camminare e predilige una fruizione lenta e sostenibile del territorio. Insieme, le due amiche hanno percorso i sentieri attorno al lago, annotato distanze, altimetrie, punti d’interesse. Hanno camminato, verificato informazioni, scattato fotografie. Un lavoro durato due anni, che nel 2016 era sfociato nella pubblicazione della prima edizione della guida, edita da Monti Editore.

L’iniziativa è stata un piccolo successo editoriale e la prima edizione è andata letteralmente a ruba. Così le due amiche camminatrici e pellegrine hanno pubblicato la seconda edizione. La si trova a 17 euro presso alcune librerie gardesane.

Il perimetro del lago misura 165 km, ma l’itinerario proposto da Loredana e Giovanna raggiunge i 242 km. Il percorso, disegnato su sentieri già esistenti e segnalati, prevede 12 tappe, compresa la variante per raggiungere il Santuario della Madonna della Corona, che si trova all’interno, nelle Prealpi venete, sulla forra del Vajo dell’Orsa. Ogni tappa richiede dalle 5 alle 8 ore di cammino.

Tre i gradi di difficoltà assegnati ad ogni tratta: facile (4 tappe), media (6) e impegnativa (2). La guida è documentatissima, ricca di informazioni verificate sul posto, cartografie tecniche, schede di approfondimento che vi condurranno alla scoperta di un Garda spesso sconosciuto.

Rispetto alla prima edizione è stata ampliata la sesta tappa, dal Santuario della Madonna delle Grazie di Arco a Navene di Malcesine. La nuova guida propone due itinerari alternativi: uno nel parco delle Busatte, a Torbole, l’altro in quota, sul Baldo fino all’Altissimo, lungo il vecchio confine con l’Impero Austro-ungarico, costellato di fortificazioni, trincee, cimiteri di guerra.

Sono state di conseguenza aggiunte nuove schede di approfondimento riguardanti la Grande Guerra e la presenza dei Futuristi sul Baldo.

Altre presentazioni sono in programma sabato 19 maggio alle 16 al Museo della carta in Valle delle Cartiere a Toscolano e giovedì  24 maggio alle 18 presso Libreria La Salodiana, a Salò.

Escursionisti nella zona del Baldo. Sullo sfondo, il Garda.

 

 

I commenti sono chiusi.