No alla violenza contro le donne

LAGO DI GARDA - Oggi, domenica 25 novembre, è la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Tante le iniziative attorno al Garda.

La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999.

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno.

Tante le iniziative promosse attorno al Garda.

A Desenzano del Garda domenica 25 appuntamento con “Lei”, lo spettacolo promosso dalla Commissione Pari Opportunità di Desenzano del Garda e creato dall’associazione desenzanese Gardart: a partire dalle 21:00 al Teatro Giovanni XIII di Piazza Garibaldi andrà in scena un vero e proprio mosaico teatrale di storie al femminile. L’ingresso è libero. Inoltre domenica 25 verrà inaugurata una panchina rossa in Piazza Garibaldi, dopo la Santa Messa delle ore 11:00 nella chiesa di San Giuseppe Lavoratore. La panchina avrà affissa una targa con una frase emblematica di Kofi Annan: “La violenza contro le donne è una delle più vergognose violazioni dei diritti umani”.

A Salò domenica 25 la Torre dell’orologio e la nuova fontana saranno illuminate di rosso per dire “No alla violenza contro le donne!” Sotto la loggia del municipio installazione del Club Soroptimist (leggi qui).

Domenica a Caprino Veronese alle 18 all’auditorium, spettacolo del cantautore Alberto Guerra.

A Lazise giovedì 29 dalle 14 alle 19 alla Dogana veneta si svolgerà un incontro sul ruolo della scienza forense sulla scena del crimine.

Altre iniziative sono in programma in altri Comuni.

I commenti sono chiusi.