Passa la Granfondo Colnago, domenica mattina da incubo sulle strade

LAGO DI GARDA - Domenica 7 si svolge la Granfondo Colnago, gara ciclistica con 3.200 concorrenti. Occhio alla chiusura della strade in mattinata. Si prevede il caos. Inascoltati i dinieghi al passaggio dei Comuni di Gardone e Salò.

La mattina di domenica 7 aprile meglio non mettersi in strada sul Garda bresciano. Probabilmente sarà il caos. È infatti previsto, in occasione della Gran Fondo di ciclismo promossa nell’ambito della nona edizione del Colnago Cycling Festival, il blocco totale del traffico dal passaggio del primo corridore alla macchina di fine corsa.

Anche in occasione delle precedenti edizioni era stata una mattinata di passione per gli utenti delle strade dell’Alto Garda ed è facile prevedere che sarà così anche quest’anno, soprattutto se ci sarà il sole a richiamare sul lago i gitanti della domenica.

La gara partirà da Desenzano alle 7. I primi ciclisti saranno a Salò dopo una quarantina di minuti e c’è da sperare che gli ultimi non tardino troppo, dato che la Prefettura concede la possibilità di chiudere la strada per un periodo fino alle 2 ore. Con le immaginabili ripercussioni sul traffico.

Tanto che i Comuni di Gardone Riviera e Salò avevano formalmente espresso il proprio diniego al passaggio della corsa (scarica qui la delibera di Giunta del Comune di Salò). Senza però aver fatto i conti con la Provincia di Brescia, Settore Strade, che ha fatto valere la propria autorità e competenza sulla strada Gardesana, autorizzandone lo svolgimento.

La Prefettura ha infatti ordinato ai Comuni di «disporre, per motivi di sicurezza, la provvisoria sospensione della circolazione ordinaria, nei due sensi di marcia, sui tratti di strada interessati dalla competizione, per il tempo strettamente necessario al completo transito dei concorrenti». Il tempo di chiusura, precisa la Prefettura, «non potrà essere comunque superiore ai 120 minuti».

Due ore, un’eternità per una strada come la Gardesana. Soprattutto per una domenica di primavera, soprattutto se ci sarà il sole.

Qui sotto i due percorsi, quello medio di e quello lungo di 145 km.

Come detto, la corsa partirà dalle 7 a Desenzano. Difficile prevedere gli orari di chiusura delle strade, da calcolare al netto di cadute, ritardi, maltempo.

Questo il percorso lungo.

 

Questo il percorso corto.

 

Ecco il video con la prova i Paolo Savoldelli, tester d’eccezione del percorso lungo della Granfondo Colnago 2019, pubblicato sul sito della manifestazione

 

I commenti sono chiusi.