“Vi bruciamo il negozio”, minacce ai commercianti della stazione

SALÒ - Ieri mattina, venerdì 5, i negozianti della stazione dei pullman di Salò hanno trovato quattro fogli formato A4 con la scritta «Basta de… altrimenti vi bruciamo il negozio e voi». Il fatto denunciato ai carabinieri.

Ancora riflettori accesi sulla stazione dei pullman di Salò, ritrovo di bande di ragazzini maleducati, bulli, teppisti e delinquentelli.

Ieri mattina, all’apertura dei negozi, quattro commercianti hanno trovato, tra le serrande e le vetrine, un foglio formato A4 con minacce scritte in pennarello rosso: «Basta de… altrimenti vi bruciamo il negozio e voi». Basta denunce? «Forse intendono quello», dice il titolare di una delle attività destinatarie del messaggio.

Il foglio A4 con le minacce rivolte ai negozianti della stazione.

 

Ovviamente è stata presentata una denuncia ai Carabinieri della Compagnia di Salò, che hanno sequestrato i quattro fogli intimidatori e avviato un’indagine. Difficile dire se si tratti di minacce reali, fondate, o se invece è la bravata di qualche sbandato che frequenta la stazione. Di certo c’è il clima pesante con cui devono convivere quotidianamente i titolari delle attività poste sotto i portici di Largo Dante Alighieri: maleducazione, provocazioni, danneggiamenti, sguardi di sfida, minacce verbali, atteggiamenti strafottenti, risse.

Il sindaco Giampiero Cipani ritiene di aver fatto, per quanto di sua competenza, il possibile: «Ogni giorno mandiamo i vigili. Anche i Carabinieri controllano regolarmente la zona. Hanno identificato tutti i ragazzi che la frequentano abitualmente. Più di così non so davvero che fare».

Intanto i commercianti indicano un’attività come radice del problema. «Un’attività – dicono – che è fulcro e calamita per tutto il peggio che c’è qua in giro».

La stazione dei pullman di Salò, in Largo Dante Alighieri.

 

I commenti sono chiusi.