Terme di Sirmione Spa: fatturato 2018 di 37,5 mln, in crescita di +4,2%

SIRMIONE - L’Assemblea degli Azionisti di Terme di Sirmione S.p.A. ha approvato il Bilancio di Esercizio 2018, con un fatturato di 37,5 milioni di euro. Investiti 3,5 milioni di euro in strutture e servizi. Il benessere termale traina la crescita.

L’Azienda, controllata da FGH Franco Gnutti Holding S.p.A. che detiene il 50,40% del capitale sociale, ha chiuso l’anno con un fatturato di 37.485.734 euro – oltre a 1.154mila della sua controllata Golf Bogliaco – con una crescita del 4.2% rispetto al 2017. L’utile netto è stato pari a 2.416.872 euro, dopo ammortamenti, svalutazioni e accantonamenti per 3.555.413 euro e imposte per 1.282.601 euro. L’EBITDA di 7.487.576 euro, pari al 19,97% dei ricavi, completa il quadro dell’Esercizio.

L’azienda, che opera in diversi settori quali salute, benessere, ospitalità, prodotti a marchio e, dal 2017, turistico-golfistico, ha realizzato nel 2018 investimenti pari a 3,5 milioni. Un piano di rinnovamento delle strutture e di ampliamento dei servizi che negli ultimi anni ha portato a una crescita costante di fatturato.

Il settore dell’Ospitalità, rappresentato da 4 hotel nel territorio di Sirmione e Desenzano, un lodge e 14 appartamenti presso il Golf Bogliaco a Toscolano Maderno, ha consolidato il trend crescente di fatturato. Nel corso dell’anno le diverse strutture sono state coinvolte in lavori di rinnovamento delle camere, ampliamento di un ristorante e di alcune aree spa.

 

Incremento significativo di ricavi per il settore Benessere che prosegue l’evoluzione degli anni precedenti. Aquaria Thermal Spa ha registrato oltre 190mila ingressi a fronte di una rinnovata offerta dei protocolli benessere e l’ampliamento dell’area beauty con nuove cabine trattamenti. Due settori, quello dell’ospitalità e del benessere, le cui importanti performance sono state valorizzate da nuovi riconoscimenti internazionali: nel 2018 il 5 stelle Grand Hotel Terme è stato premiato agli “European Health & Spa Awards” come “Best Medical Spa” in Italia mentre Aquaria Thermal SPA come miglior Thermal Resort in Europa.

L’industria del benessere è in forte espansione in tutto il mondo con una proiezione di crescita annuale per gli anni 2017-2022 superiore al 6%, quasi il doppio dell’incremento previsto per l’economia globale. L’industria termale risulta essere tra i dieci mercati del benessere leader nella crescita dei ricavi a livello mondiale (fonte: Global Wellness Economy Monitor– Oct. 2018)

Altro asset aziendale strategico è quello dei prodotti a marchio. Il brand Acqua di Sirmione, distribuito dal Gruppo Menarini, conferma un ottimo risultato di volumi e di fatturato nel mercato delle soluzioni nasali che a livello nazionale rimane invece costante rispetto all’esercizio precedente. Le linee cosmetiche Aquaria Thermal Cosmetics e Purotherm, realizzata in partnership con Federfarmaco per il canale farmacia, hanno contribuito ai ricavi sia grazie all’ampliamento delle referenze che all’ottimizzazione dei canali di vendita, con focus sull’e-commerce, e alla sigla di partnership importanti. Con Costa Crociere, compagnia crocieristica leader in Europa, per la prima volta una realtà termale è salita a bordo di una flotta e messo a disposizione le proprie risorse, acqua e fango termali, la sua ricerca scientifica e il suo expertise, il Metodo Terme di Sirmione, per il benessere e la salute del turista. Ed è nel settore della Salute che Terme di Sirmione si conferma primo operatore termale a livello nazionale per numero di cure erogate e per le migliaia di presenze, seppure con un fatturato non in aumento. In questo ambito, l’Azienda è tuttora impegnata nel consolidamento delle strategie poste in essere negli ultimi anni: rafforzamento e qualificazione dei servizi medico-specialistici.

La società turistico-golfistica Golf Bogliaco, controllata al 100% da Terme di Sirmione, che comprende il terzo golf più antico in Italia, strutture ricettive e la gestione della struttura driving range Altogarda a Riva del Garda, ha attivato un rilevante programma di investimenti mirato a rinnovare e integrare le strutture nell’ambito di un pluriennale piano di sviluppo dell’attività golfistica e ricettiva che farà leva anche sul forte legame tra golf e benessere. Un mercato florido che registra importanti flussi turistici, di cui oltre l’80% straniero, prevalentemente di lingua tedesca.

Il Golf Bogliaco.

 

Infine, un occhio all’organico aziendale che nel 2018 ha raggiunto la punta massima di 461 dipendenti – di cui il 57% è rappresentato da personale femminile- con un incremento di 11 unità rispetto all’esercizio precedente. Importante impegno nel piano formazione con oltre 3.500 ore di corsi, in particolare della divisione ospitalità per migliorare gli standard.

Il Presidente e Amministratore Delegato Giacomo Gnutti conferma la soddisfazione per i risultati sottolineando che “Terme di Sirmione è un’industria dell’acqua e del turismo che investe in ciò che la contraddistingue con una connotazione di standard, di performance, di coerenza e di certificazione. Ciò avviene in un mercato nazionale, quello termale e dell’ospitalità, non abbastanza tutelato e valorizzato, e caratterizzato da molta staticità e approssimazione”. Sulla gestione si sofferma il commento del Direttore Generale Margherita De Angeli: “Il 2018 ci ha portato buoni risultati. La sfida che affrontiamo oggi nell’innovare  il metodo di  Terme di Sirmione è quella di offrire al cliente un modello di salute e benessere integrato e fondato sul valore aggiunto dato dalla ricerca, dall’acqua termale sulfurea salsobromoiodica e dalla nostra storia industriale. In questo momento, in cui il Servizio Sanitario Nazionale deve affrontare le richieste crescenti date dal contesto socio economico e dall’epidemia di malattie cronico degenerative, le terme e la nostra offerta si fondano sull’impiego di una risorsa naturale con forte evidenza scientifica e identificano la prevenzione e il benessere integrato quali target di salute ideali per prendersi cura di sé”.

 

Consiglio di Amministrazione

Giacomo Gnutti Presidente e Amministratore Delegato

Giovanbattista Cerioli Vice Presidente – Vicario

Giorgio Santi Vice Presidente

Giuseppe Ciocca Consigliere Delegato

Marco Bonometti Consigliere

Giorgio Franceschi Consigliere

Renzo Iorio Consigliere

Lucio Mastromatteo Consigliere

Paolo Negroni Consigliere

Alberto Palazzani Consigliere

Giovanni Maria Seccamani Mazzoli Consigliere

Silvio Valtorta Consigliere e Segretario del Consiglio

Collegio Sindacale

Francesco Mazzetti Presidente

Francesco Fortina Sindaco Effettivo

Federico Manzoni Sindaco Effettivo

 

Terme di Sirmione è una delle storiche e più importanti realtà termali italiane. Offre 2 centri termali, 4 alberghi con area benessere di cui tre con reparto termale – il cinque stelle Grand Hotel Terme, i quattro stelle Hotel Sirmione e Promessi Sposi e l’Hotel Acquaviva del Garda e il tre stelle Hotel Fonte Boiola – e Aquaria Thermal Spa. L’offerta di Terme di Sirmione è arricchita da un prodotto venduto in farmacia, Acqua di Sirmione, dalla linea cosmetica Aquaria Thermal Cosmetics e da Purotherm, la linea dermocosmetica termale in partnership con Profar.

Nel settore della salute gli ambiti d’intervento riguardano otorinolaringoiatria, broncopneumologia, angiologia, fisiatria, dermatologia clinica ed estetica, ginecologia e uroginecologia, osteopatia, gastroenterologia e nutrizione con altrettanti centri e servizi specializzati. Aquaria Thermal Spa offre oltre 14.000 mq di benessere fronte lago con piscine termali, idromassaggi, lettini effervescenti, docce emozionali, percorso vascolare, cabine benessere, circuito saune interne ed esterne, bagni di vapore, area per trattamenti benessere e aree relax polisensoriali.

Nel 2018 è stato acquisito Golf Bogliaco che comprende un campo da golf, il terzo più antico in Italia, con 18 buche, una club house, un residence di 14 appartamenti e una nuova struttura ricettiva con 10 camere e acquisito un driving range a Riva del Garda.

Info: www.termedisirmione.com/it

 

I commenti sono chiusi.