Al Forum del Garda le nuove tendenze del turismo enogastronomico

RIVA DEL GARDA - Lunedì 13 a Riva la 26ma edizione del Forum del Garda, promosso annualmente dai tre Rotary Club gardesani. Il tema: “La cucina del Garda tra tradizione ed innovazione, quale importante risorsa per sua promozione culturale e turistica”.

Si svolgerà a Riva del Garda, presso l’ Hotel Du Lac et Du Parc Grand Resort, lunedì 13 maggio, con inizio alle ore 18.00, la 26ma edizione del Forum del Garda, promosso annualmente dai tre Rotary Club gardesani (Riva del Garda, Peschiera e del Garda Veronese, Salò-Desenzano del Garda) ed organizzato quest’anno dal Rotary Club Riva del Garda, con il patrocinio di Garda Trentino SpA-Azienda per il Turismo, di Riva del Garda Fiere Congressi SpA e di Cassa Rurale Alto Garda.

Tale edizione, con tema: “La cucina del Lago di Garda tra tradizione ed innovazione, quale importante risorsa per sua promozione culturale e turistica, intende valorizzare e approfondire la tradizione della gastronomia gardesana, ripercorrendo i momenti storici in cui iniziò a diffondersi l’utilizzo in cucina dei sapori del Garda, in particolare del pesce del lago, ma vuole anche proiettarsi nel futuro.

La tipicità gastronomica del Benaco oggi si trova infatti ad affrontare le grandi sfide della promozione turistica e a questo riguardo si farà il punto della situazione sulle nuove tendenze del turismo enogastronomico in un’ottica sempre più internazionale.

Non verrà trascurato nemmeno l’aspetto legato alla tecnologia, a partire dal semplice smartphone, sempre più protagonista, piaccia o meno, delle nostre tavole.

Un numero crescente di persone, difatti, si collega on line per scegliere il ristorante in cui cenare, lo prenota con un click e poi fotografa ogni portata prima di assaggiarla.

Non si tratta quindi di un semplice dettaglio, ma di una consuetudine che sta cambiando il mondo in cui viviamo e di conseguenza anche il modo di proporre un cibo, un ristorante, un territorio.

Trovare un nuovo equilibrio tra identità locale e veloci innovazioni sarà perciò il terreno di confronto e dibattito di un forum che riunisce professionalità differenti, allo scopo di lanciare a tutti spunti di costruttiva riflessione.

Non sarà dimenticato infine l’importante ruolo rivestito dagli Istituti professionali, che hanno sede su tutte tre le sponde del Lago, per la promozione della cultura enogastronomica nei suoi molteplici aspetti e per la preparazione di personale sempre più qualificato, con competenze specifiche per la valorizzazione della tipicità dei prodotti locali (Centro Formazione professionale alberghiero-Enaip di Varone di Riva -TN; Istituto professionale alberghiero “Luigi Carnacina” di Bardolino -VR; Istituto professionale di Stato per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera “Caterina De Medici” di Gardone Riviera -BS).

Il convegno sarà moderato da Monica Rubele, giornalista e conduttrice, per 10 anni inviata dello storico programma RAI “Sereno Variabile”, e vi parteciperanno, quali relatori, Livio Parisi, Titolare dell’Osteria “Al Pescatore” di Castelletto di Brenzone, Massimo Ghidelli, Direttore di “Brescia Tourism”, Maria Beatrice Zambiasi, Direttore della Comunità Montana Parco Alto Garda Bresciano, Marco Do, Direttore commerciale della Guida Michelin, Eugenio Signoroni, Curatore della Guida delle Osterie d’Italia-Slow Food, Marco Benedetti, Presidente di Garda Trentino SpA e del Consorzio Garda Unico, Maurizio Rossini, Amministratore Unico di Trentino Marketing.

Al termine, ad invito, seguirà la cena, con preparazione del relativo menù, affidata agli chef Marco Brink del ristorante “Area” del Du Lac, Leandro Luppi del ristorante “Vecchia Malcesine” di Malcesine (stella Michelin) e Massimo Fezzardi del ristorante “Esplanade” di Desenzano (stella Michelin).

L’olio del Garda, una delle perle delle produzioni locali benacensi.

Il programma

Ore 18: saluti istituzionali

  • Claudio Zanoni – Presidente R.C. Riva del Garda
  • Riccardo De Paola – Governatore del Distretto Rotary 2060
  • Renato Rizzini – Governatore del Distretto Rotary 2050
  • Roberto Failoni – Assessore al Turismo della Provincia autonoma di Trento
  • Adalberto Mosaner – Sindaco del Comune di Riva del Garda
  • Roberto Pellegrini – Presidente di Riva del Garda Fierecongressi

A seguire – Convegno

● “Storia ed evoluzione della cucina gardesana fino ai giorni nostri”. Relatore: prof. Livio Parisi, Titolare dell’Osteria Al Pescatore di Castelletto di Brenzone (VR)

● “La cucina dalla forchetta ai social media”. Relatore: dott. Massimo Ghidelli, Direttore di Brescia Tourism autore del libro “Il gusto del Garda”

● “Sua maestà il carpione”. Relatore: dott.ssa Maria Beatrice Zambiasi, Direttore della Comunità Montana Parco Alto Garda Bresciano

● Presentazione del menu della successiva cena, a cura degli Chef Massimo Fezzardi (Ristorante “Esplanade” di Desenzano del Garda – BS), Leandro Luppi (Ristorante “La vecchia Malcesine” di Malcesine – VR) e Marco Brink (Ristorante dell’Hotel Du Lac et Du Parc Grand Resort di Riva del Garda – TN)

● Interventi del dott. Marco Do (Guida Michelin) e del dott. Eugenio Signoroni (Guida delle Osterie d’Italia): l’impegno profuso da molti esercizi gardesani per la valorizzazione dei prodotti locali, con investimento nella ristorazione non solo di eccellenza, ma anche di qualità.

● Dibattito moderato dalla dott.ssa Monica Rubele, giornalista di RaiDue, con gli interventi di Maurizio Rossini, Amministratore Unico di Trentino Marketing e di Marco Benedetti, Presidente del Consorzio Garda Unico e Presidente Garda Trentino Spa.

 

I commenti sono chiusi.