La leggenda degli amanti del lago: viaggio attorno al Garda in un romanzo di streghe

LAGO DI GARDA - Il nuovo romanzo fantasy-horror di Simona Cremonini ambientato tra Manerba, Tenno, Lazise e il basso lago. E' il terzo libro dell'autrice ispirato alle leggende e ai luoghi del lago di Garda.

Simona Cremonini torna in libreria con “La leggenda degli amanti del lago”, edizioni PresentARTsì, terzo volume della sua “Saga delle Streghe Quinti” di ambientazione gardesana.

Dopo le sue avventure narrate in “Il Sigillo di Sarca” e “Le streghe del Monte Corno”, nuovamente protagonista è Brunella Quinti, giovane strega discendente da una famiglia originata in epoca romana dal poeta Catullo e dalla donna sirmionese da lui mai ricambiata, Quinzia.

La ragazza, erborista nella sua Manerba a cui è tornata dopo gli studi a Verona e soprattutto dopo la morte della madre Virginia, nel nuovo volume di narrativa si ritroverà ancora una volta sulle tracce di personaggi delle leggende del lago di Garda e, in particolare, delle misteriose Anguane Nere e delle due terribili gemelle Les Eguales, che nell’Ottocento erano indicate come le annunciatrici di sventura nella regione attorno al lago.

Già incontrati nei libri precedenti, in “La leggenda degli amanti del lago” ritorneranno come interpreti del romanzo anche lo stesso poeta Catullo e la regina Adelaide di Borgogna, che una paradossale leggenda locale racconta essere stati amanti, nonostante siano vissuti a mille anni di distanza. Allo stesso tempo anche Bru, per colpa di un odioso corteggiatore, che insinuerà la sua relazione con il carabiniere e templare Cristian nata nei libri precedenti, scoprirà sulla propria pelle quanto può essere ammaliante e pericoloso il gioco degli amanti.

Da Manerba a Tenno, da Sirmione fino a Lazise, dal Lavagnone al Vittoriale con una sorprendente parentesi dannunziana, il romanzo fantasy-horror di Simona Cremonini si preannuncia con una serie di avventurosi colpi di scena attorno a tutto il lago, portando la protagonista e il lettore a scoprire angoli sconosciuti del Garda: tutto avverrà in un periodo suggestivo dell’anno quale è Imbolc, collocato tra gennaio e febbraio, momento di rinascita sacro fin dagli albori dell’umanità.

Per informazioni sull’autrice Simona Cremonini e sui prossimi eventi dedicati al libro (prezzo di copertina 15 euro) consultare il sito www.leggendedelgarda.com.

 

L’autrice: Simona Cremonini

Simona Cremonini è nata nel 1979 e vive a Montanara (Mantova) ma fin da bambina ha trascorso le estati nella casa di famiglia a Manerba del Garda.

Editor di libri e copywriter per professione, da sempre è appassionata di folclore ed è autrice di racconti horror e fantastici pubblicati su diverse antologie.

Con PresentARTsì ha pubblicato: un racconto nell’antologia “Estate 2010”; nel 2012 l’antologia personale “(I) racconti fantastici del Garda – Fantastico Garda, narrativa e leggenda si incontrano” e il saggio “Leggende, curiosità e misteri del lago di Garda”; nel 2013 il saggio sulla letteratura horror “La paura danza in collina”, il saggio sulle colline del basso Garda “Misteri Morenici”, l’edizione in inglese di “Legends, curiosities and mysteries about Lake Garda”; nel 2014 il secondo libro di narrativa “Garda Doble”; nel 2015 il saggio su cibi e vini “La leggenda vien mangiando”; nel 2016 il romanzo “Il Sigillo di Sarca”, prima avventura della Saga delle Streghe Quinti; nel 2017 i saggi “Mincio Magico” e “Fantastico Garda” nonché il secondo romanzo della Saga delle Streghe Quinti “Le streghe del Monte Corno” e nel 2019 il terzo romanzo “La leggenda degli amanti del lago”.

 

I commenti sono chiusi.