Un libro per Pippo Zane, un uomo, una guida

SALÒ – Venerdì 7 alle 17 in biblioteca la presentazione degli atti del convegno che nel novembre 2018 ha tratteggiato la figura di Pippo Zane (Salò 1926-2009), partigiano della Resistenza bresciana, fondatore dello scoutismo in terra salodiana e valsabbina, segretario della DC di Salò, capogruppo in Consiglio comunale e spirito libero.

Per iniziativa della Cooperativa di cultura Aldo Moro, promotrice del convegno dello scorso anno (ne avevamo dato notizia qui), dal titolo “PIPPO ZANE – un Uomo, una Guida“, esce ora il volume degli Atti (interventi di Pino Mongiello, Giusi Zane, Rolando Anni, Riccardo Marchioro, Lorenzo Bacchetta, Attilio Forgioli, Raffaele Simoni) che comprende anche una ricca carrellata di immagini, una corposa serie di testimonianze, e significativi testi, pedagogici e politici, dello stesso Pippo Zane (Salò 1926-2009).

Pippo Zane ha improntato la sua vita, fin da giovane, su princìpi irrinunciabili di libertà. Ha aderito alle idee della Resistenza dettate dal “ribelle per amore” Teresio Olivelli, finendo in prigione e rischiando anche la vita; ha fondato lo scoutismo salodiano nell’immediato dopoguerra (1945) aderendo allo stile di vita promosso da Baden Powell e avendo come riferimento i valori cristiani, che ha sempre testimoniato con discrezione, senza ansia di proselitismo.

Pippo Zane e gli Scout, 1948

 

Ha esercitato un ruolo pedagogico costruttivo, anche nella sua qualità di segretario politico e di capogruppo della Democrazia Cristiana nel consiglio comunale di Salò. È stato insegnante amatissimo di materie tecniche in Valle Sabbia (Odolo), nonché imprenditore della storica industria dolciaria Cedrinca.

Il volume che viene presentato offre uno spaccato completo della personalità di Pippo Zane, dalle riflessione personali sul senso della vita, alla consapevolezza di dover compiere scelte ponderate, ma decise e convinte, soprattutto nei momenti cruciali, quando si fa alto il rischio di annullamento della persona.

Pippo Zane giovane scout.

 

Sono molte le testimonianze e i ricordi che i suoi amici e allievi hanno voluto rendere pubblici tributandogli affetto e riconoscenza. Nella sostanza, il titolo che si è dato al volume, come già al convegno, rispecchia esattamente il giudizio unanime di chi ha scritto di lui. Egli fu “un UOMO e una GUIDA”.

L’iniziativa editoriale, come già il convegno, sono stati promossi grazie al patrocinio di Comune di Salò, Parrocchia S. Maria Annunziata, Università Cattolica di Brescia, Comune di Odolo; grazie al contributo di Fondazione ASM e Fondazione Sipec di Brescia, nonché di numerosi amici di Pippo; grazie alla collaborazione di Gruppo Scout Salò 1 e Fondazione S. Giorgio onlus.

Pizzo Zane scuot.

 

I commenti sono chiusi.