Bilancio partecipato: gli investimenti del Comune li decidi tu

RIVA DEL GARDA - Dopo l'esperimento dell'anno scorso, torna l'iniziativa di partecipazione del Comune di Riva: budget di 150mila euro (l'anno scorso furono 100mila) per la realizzazione di opere proposte direttamente dalla cittadinanza.

Nel mese di luglio si terrà un incontro pubblico con i tecnici e il responsabile amministrativo del Comune (data e luogo saranno comunicati appena possibile), a disposizione per rispondere a eventuali dubbi o domande riguardo all’iniziativa e ai criteri di ammissibilità dei progetti.

Al fine di individuare le opere da realizzare, dalla fine di luglio (dopo l’incontro pubblico informativo) i cittadini saranno invitati a proporre interventi significativi per il miglioramento delle infrastrutture comunali o della loro fruibilità, che dovranno cioè riguardare lavori di nuova realizzazione, manutenzione, ristrutturazione o recupero di beni del patrimonio comunale (solo interventi in conto capitale).

Le proposte andranno spedite (entro il termine del 31 agosto) via email all’indirizzo [email protected]; come per lo scorso anno è richiesto di indicare il titolo o l’oggetto dell’intervento, la sua descrizione, le sue motivazioni e finalità, e una stima del costo.

 

Si precisa che il budget di 150 mila euro dovrà includere le spese di progettazione e direzione lavori (non oltre 25 mila euro), imprevisti e somme a disposizione (massimo 15.200 euro), lavori (non oltre 90 mila euro) e Iva (19.800 euro). Per meglio illustrare la propria idea sarà possibile allegare foto, planimetrie o bozze del progetto.

Le proposte saranno quindi sottoposte alla verifica delle strutture comunali in ordine alla loro concreta fattibilità; in particolare, sarà controllata la compatibilità urbanistica (ovvero rispetto a quanto stabilito dal Prg, il Piano regolatore generale del Comune, lo strumento normativo che regola l’attività edificatoria sul territorio comunale, stabilendo l’attività edilizia che si può compiere e quindi escludendo quella che non si può compiere). Una seconda valutazione tecnica riguarderà il costo degli interventi proposti, ovvero il rispetto del tetto complessivo dei 150 mila euro stanziati.

La Rocca di Riva del Garda.

 

Le proposte che si dimostreranno accoglibili, quelle cioè che rispetteranno i requisiti richiesti e che supereranno positivamente la valutazione tecnico-economica, saranno presentate alla cittadinanza dagli stessi proponenti mediante un incontro pubblico che si terrà nel mese di novembre (data e luogo saranno comunicati appena possibile).

La fase successiva sarà quella di voto: tutti i cittadini saranno invitati a esprimere la propria preferenza per i progetti proposti, online tramite la pagina web dedicata sul sito del Comune, www.comune.rivadelgarda.tn.it, percorso «Servizi e partecipazione», «Partecipazione civica», «RivaPartecipa. Il bilancio partecipato a Riva del Garda», «Bilancio partecipato anno 2019» (pagina già attiva e consultabile). Per votare saranno richiesti nome, cognome e numero di carta d’identità. Potranno partecipare i cittadini residenti nel Comune di Riva del Garda di 16 anni compiuti di età.

L’intervento o gli interventi più votati saranno inseriti nel Bilancio di previsione del Comune, con apposita variazione di bilancio (competenza del Consiglio comunale, che sarà chiamato ad approvare la relativa delibera), e sarà dato avvio all’iter di realizzazione. I lavori partiranno entro il 2020; i tempi di realizzazione dipenderanno giocoforza dalla tipologia dell’intervento o degli interventi che saranno scelti.

Clicca qui per accedere direttamente alla pagina web dedicata

Il Garda trentino con Riva del Garda.

 

I commenti sono chiusi.