Sara, reginetta dello spiedo

0

GARDONE RIVIERA – La studentessa Sara Ariazzi di Mazzano è la vincitrice del secondo concorso «Il principe dello spiedo» organizzato dall’istituto alberghiero “Caterina de’ Medici”.

Inammissibile che un aspirante chef bresciano non sappia preparare a regolare d’arte uno spiedo, il più rappresentativo tra i piatti della nostra provincia. Per questa ragione all’istituto alberghiero “Caterina de’ Medici” di Gardone Riviera anche quest’anno hanno organizzato il concorso «Il principe dello spiedo bresciano». Le finalità? «Valorizzare – spiega l’organizzatore, il prof. Francesco Muscetta – la qualità dei prodotti e delle preparazioni locali, istruire gli allievi alla promozione delle nostre eccellenze enogastronomiche, tramandare ai futuri operatori i metodi di preparazione di questo piatto».

La sfida si è svolta nei giorni scorsi. Una qualificata giuria di assaggiatori, presieduta dal critico gastronomico Riccardo Lagorio, ha incoronato la vincitrice: Sara Ariazzi di Mazzano (nella foto sopra), che, coadiuvata da Sonia Piazza, ha ottenuto un punteggio di 89,33/100.

Secondo posto per Valentino Djordjevic di Prevalle, assistito da Dario Prandini (punteggio 84,33/100); terzo per Marisa Lucchini di Salò, coadiuvata da Andrea Lucchini (punteggio 80,66/100).

Il concorso è stato sostenuto dall’azienda Ferraboli, che ha fornito i «tamburi» necessari alla preparazione degli spiedi.

Gli altri sponsor del concorso sono: Cucine Gandellini, Ovda Matic, Brescia Lat, Caseificio sociale Valsabbino, salumificio Aliprandi, Alpe del Garda e panetteria Perolini.

Il secondo classificato, Valentino Djordjevic.
Il secondo classificato, Valentino Djordjevic.
Marisa Lucchini
La terza classificata, Marisa Lucchini.

Lascia una risposta