Al Museo della Croce Rossa nell’anniversario della Convenzione di Ginevra

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE -Al Museo Internazionale della Croce Rossa di Castiglione si fa memoria dell'anniversario della firma della Convenzione di Ginevra (22 Agosto 1864).

La Convenzione di Ginevra segna un importantissimo cambiamento nelle sorti dell’umanità: il soccorso ed il rispetto della dignità umana da privilegio o fortuna diventano un diritto.

Anche quest’anno, mercoledì 22 agosto, al Museo internazionale della Croce Rossa di Castiglione, in via Garibaldi 50, è stato organizzato un evento per confrontarci sull’argomento, alla luce della odierna realtà mondiale.

Sarà presente, come relatore, il vice presidente vicario nazionale della Croce Rossa Italiana, Rosario Valastro.

Alle 18 è prevista un relazione sul tema “La forza di un Movimento che attraverso il Diritto, ha trasformato il soccorso, da privilegio a diritto per l’Umanità”.

“Da dolore, emozioni e sentimenti vissuti in questa terra – spiegano gli organizzatori – è nato un progetto innovativo di portata mondiale, il 22 agosto 1864, che segna l’inizio di un nuovo percorso nel diritto, che trova financo esplicito riferimento nell’art. 10 della Costituzione Italiana.

Disse Jean Henry Dunant: “Da 154 anni gli uomini sanno che possono ancora combattersi, ma la loro vita è sempre sacra; quando avvenga che la loro vita sia in pericolo, debbono sparire le inimicizie per salvare, in ognuno, la comune umanità”.

Programma:

18.00 Saluto delle autorità ed Enunciazione 7 Principi;

18,15 La I Convenzione di Ginevra, un Diritto nuovo per l’ Umanità, ieri e oggi e domani, sempre e dovunque.

19,30 Vin d’honneur.

Documento originale della prima convenzione di Ginevra, 1864 (foto tratta da Wikipedia).

 

I commenti sono chiusi.