Fino a Capo Nord sulla vecchia Panda del nonno, con tappa a Lazise

LAZISE - Più di 14.000 km a bordo della Panda ventennale di suo nonno. Ecco la storia dell'avventura solitaria di Luca Giannone, che sulla rotta Modica-Capo Nord è passato per il Garda.

E’ partito da Modica, in provincia di Ragusa, lunedì 15 aprile con la sua Fiat Panda Verde, di oltre venti anni, che fu di suo nonno. E dopo aver fatto tappa a Benevento, Perugia, Firenze, nel pomeriggio di venerdì santo è giunto a Lazise e si è fermato sul lungolago Marconi, per sorseggiare una birra fresca al tavolino di un bar.

Protagonista di questo lungo viaggio è Luca Giannone con la spensieratezza dei 26 anni appena compiuti e che ha tutta l’intenzione di macinare ben oltre 14.000 chilometri per giungere a metà maggio a Capo Nord.

Fotografo appassionato, dopo tre anni di scuola di fotografia a Firenze, non ha perso tempo ed è stato per oltre un anno in Lituania a lavorare per una ONG che si occupa di giovani in difficoltà. E li ha perfezionato il suo inglese ed ha imparato il lituano ed un pochino di russo. E dopo la sosta da amici a Lazise, riparte per Stoccarda, Utrech, Copenhagen, Stoccolma, Oslo, Trondheim ed infine Nordkapp in Norvegia.

Panda To Nordkapp

Questo sono io. Questa è la mia avventura.Il 15 aprile si parte per Capo Nord, Norvegia.#PandaToNordkapp#ModicaCapoNord

Gepostet von Panda To Nordkapp am Samstag, 9. Februar 2019

 

“Sarà un viaggio emozionante lungo tutta l’Europa con una auto storica, ricca di affetti e storia personale – afferma Luca Giannone – e sarà un viaggio solitario proprio perché personale e intimo, da scoprire, da gustare piano piano. E non sarà una vacanza, ma bensì una sfida”.

14mila chilometri, attraversando 14 stati europei. Scelta la stagione primaverile proprio per gustare al massimo luoghi, paesaggi, usi ed abitudini.

“Faccio delle tappe programmate – continua Giannone – in città dove ho contatti e conoscenze personali, molte delle quali colte negli anni passate quando per guadagnarmi qualche soldo facevo il bagnino in Sicilia. Mi chiamavano Gesù il bagnino per la mia barba e la mia disponibilità. Mi fermo una notte da questi conoscenti e poi ringrazio e riparto verso la meta. Non a caso la mia impresa si chiama PandatonordKapp”.

 

Nella sua impresa del tutto solitaria è solamente affiancato, per così dire, da alcuni sponsor locali che hanno colto la passione di Luca e che vogliono condividere questa “spedizione” singolare ma molto trend ed appassionante. E il temerario Luca attraverserà nel suo “viaggio lento”, come lui ama sottolineare, numerosi paralleli, precisamente dal 36° al 71° oltrepassando il Circolo Polare Artico.

“Sono rimasto davvero affascinato dalla bellezza del lago di Garda e di Lazise in particolare – conclude Giannone – località a me sconosciuta ma ricchissima di storia e di bellezze preziosissime. Sono davvero grato alla famiglia che mi ospita, seppur di sfuggita, ma prometto che tornerò a Lazise per godermi queste meraviglie.”

Una famiglia di artisti e di amanti del disegno e dell’arte i Giannone. Il fratello di Luca, Carmelo ha disegnato per il gruppo FCA uno dei più agguerriti modelli dell’Alfa Romeo. Buon sangue non mente. In bocca al lupo a Luca per la sua straordinaria e solitaria impresa.

Puoi seguire l’avventura di Luca tramite la pagina Facebook www.facebook.com/pandatonordkapp/

Sergio Bazerla

 

I commenti sono chiusi.