Garda Uno: nel 2018 la raccolta differenziata ha raggiunto il 76%

GARDA BRESCIANO - Eccellente exploit della raccolta differenziata nei comuni gestiti da Garda Uno. Il primo dato significativo è il risultato medio che si è attestato nel 2018 sul 76%, valore che tocca percentuali più elevate in alcuni comuni.

Tra i Comuni che presentano i migliori risultati troviamo Salò, che ha registrato l’80,7%, Calcinato e Lonato con l’80,6% e Manerbio con l’80,3%.

Risultato più performante si è avuto a Calvagese della Riviera, con l’85,6%. Da citare anche quello di Verolanuova che, passato a giugno dello scorso anno dalla raccolta a cassonetto a quella porta a porta, ha incassato un risultato soddisfacente del 74,1%, decisamente notevole e destinato a migliorare ulteriormente quest’anno. Bene anche Desenzano del Garda che ha offerto un ottimo 74,2%. Infine, i comuni al di sopra dei 10 mila abitanti hanno toccato tutti ottimi risultati: oltre l’80%.

Sono questi i dati significativi contenuti nel consuntivo della raccolta differenziata presentato dal Servizio Igiene Urbana, diretto da Massimo Pedercini. Complessivamente, i comuni soci di Garda Uno hanno prodotto 94 mila ton. di rifiuti, di cui 72 mila conferiti ad impianti di riciclaggio e solo 22 mila, invece, al termoutilizzatore di Brescia per il recupero energetico.

Tutto questo va a caratterizzare la cosiddetta economia circolare di cui si sente parlare da tempo, ma non sempre il suo significato è chiarissimo.

Si tratta di un sistema economico che, ad imitazione della natura, utilizza gli scarti di un processo come materia prima per altre lavorazioni, risparmiando risorse naturali preziose ed evitando rifiuti.

Da parte loro, però, i cittadini cosa possono fare in concreto per contribuire a questa economia? Sicuramente una buona raccolta differenziata, anzi ottima, perché solo materiali ben suddivisi sono completamente riciclabili.

La sede di Garda Uno Spa, a Padenghe.

 

E gli ottimi risultati si vedono nei dati appena pubblicati sul sito gardauno.it della raccolta rifiuti dei comuni soci dell’azienda pubblica gardesana.

Tra l’altro, non solo i comuni gardesani hanno offerto ottime perfomance ma anche gli ultimi arrivati, in ordine di tempo, Manerbio, Pontevico e Verolanuova hanno conseguito brillanti risultati.

Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti” osserva Massimo Pedercini, dirigente del Servizio di Igiene Urbana “ma non ci accontentiamo, quindi vogliamo ulteriormente migliorare servizi ed obiettivi, consci che la scelta di adottare il modello di raccolta domiciliare “porta a porta” sia stata una soluzione vincente. Purtroppo, negli ultimi mesi le materie prime da riciclo, diventate abbondanti, hanno perso valore quindi non è possibile riuscire a diminuire i costi. È molto importante la buona separazione dei rifiuti che darà i suoi risultati nel lungo periodo”.

Conclude il presidente di Garda Uno, Mario Bocchio: “Sono molto soddisfatto che il modello di Garda Uno venga apprezzato al di fuori dell’area gardesana e che, dopo i soci storici, altri comuni si uniscano alla famiglia in numero sempre maggiore”.

 

2018: raccolta differenziata nei Comuni soci di Garda Uno Spa

Comune

abitanti

%

Calcinato

12.894

80,6%

Calvagese

3.571

85,6%

Desenzano

28.982

74,2%

Gardone

2.631

81,6%

Gargnano

2.865

38,3%

Limone

1.174

66,5%

Lonato

16.505

80,6%

Magasa

130

46,0%

Manerba

5.357

83,0%

Manerbio

13.043

80,3%

Moniga

2.575

76,6%

Padenghe

4.629

76,9%

Polpenazze

2.672

81,2%

Pontevico

7.119

75,9%

Pozzolengo

3.558

79,9%

Puegnago

3.444

80,3%

Salò

10.603

80,7%

San Felice

3.417

80,2%

Soiano

1.918

80,8%

Tignale

1.228

46,1%

Toscolano

7.840

77,0%

Tremosine

2.109

46,3%

Valvestino

185

51,4%

Verolanuova

8.175

74,1%

Garda Uno

146.624

76%

 

porta a porta garda uno

 

I commenti sono chiusi.