Una domenica al parco per seminare il futuro

0

DESENZANO – Ieri, domenica 11, al Parco del laghetto “Seminare il futuro”bambini e adulti hanno seminato 50 kg di semi di varietà antica grano duro Senatore Cappelli. 

La semina collettiva, illuminata da un eccezionale sole d’ottobre, è stata seguita da un aperitivo biologico.

L’idea dell’amministrazione comunale, ha evidenziato l’assessore all’Ecologia e all’Ambiente Maurizio Maffi, «è di creare in questa parte del parco urbano uno spazio di colture e aggregazione sociale. Accanto al frutteto della vita, inaugurato la scorsa primavera, e agli orti sociali già ben avviati, si aggiunge ora la coltivazione di grano duro Senatore Cappelli, che sarà seguita dai ragazzi delle scuole, per portare “sul campo” l’educazione a una sana alimentazione e alla cura dell’ambiente che ci nutre».

Al progetto hanno preso parte un centinaio di persone, che si sono iscritte individualmente attraverso il sito, e gli alunni della scuola primaria del primo istituto comprensivo di Desenzano. “Seminare il futuro” fa parte del Piano per l’offerta formativa delle scuole primarie e ha coinvolto quest’anno le classi terze e quarte elementari dell’istituto “Laini”, per un totale di dieci classi e 90 alunni. In un’area di 2500 mq del parco sono stati seminati 50 kg di semi di varietà antica grano duro Senatore Cappelli (triticum durum), che diventerà alto 1,70 m. La terra è stata precedentemente preparata per la semina a spaglio e l’iniziativa è curata dall’amministrazione comunale in collaborazione con Floragiardini di Luigi Cristini, che aveva già proposto il “tree climbing” sul lungolago durante il Festival AgriCultura, e con la partecipazione di Natura Sì.

Seminati 50 kg di semi di varietà antica grano duro Senatore Cappelli.
Seminati 50 kg di semi di varietà antica grano duro Senatore Cappelli.

«Coltivare – ha commentato l’assessore alla Cultura Antonella Soccini – diviene un’esperienza collettiva e formativa, per entrare in sintonia con la natura, capire le stagioni e imparare ad apprezzare e conservare la biodiversità del nostro territorio».

“Seminare il futuro” si è svolto contemporaneamente in differenti aziende agricole biologiche e biodinamiche d’Italia e, per la prima volta, in un parco pubblico: è un’occasione festosa, per grandi e piccoli, curiosi e appassionati del mondo bio, e offre l’opportunità di compiere un gesto simbolico e concreto, che unisce il cuore di ciascuno alla terra. I semi biologici e biodinamici impiegati nell’iniziativa provengono da un processo di selezione che rinuncia all’uso degli ibridi e alla manipolazione genetica. La semina potrà poi essere seguita dai partecipanti, i quali avranno modo di tornare presso il parco e osservare la crescita dei cereali seminati sino al momento della trebbiatura.

Info: www.seminareilfuturo.it.

Il Parco del laghetto di Desenzano.
Il Parco del laghetto di Desenzano.

Lascia una risposta