La salute nell’ambiente. Aria, acqua e terra

COSTERMANO SUL GARDA - Sabato 4 maggio dalle 10 nella Sala Civica “Unità d’Italia” di piazza Donatore 1 a Costermano sul Garda, un convegno a cui sono invitati tutti, in particolare i sindaci del territorio, sulla salute del nostro ambiente.

L’iniziativa, che vede come responsabile scientifico Fabrizio Natolino, tossicologo,  è ospitata dal sindaco Stefano Passarini che nel 2017 ha lanciato il progetto “Costermano sul Garda eccellenza ambientale” con l’intento di far diventare l’ambiente volano di sviluppo per la Città.

“Sarebbe importante – afferma il primo cittadino di Costermano – coinvolgere anche le comunità circostanti per perseguire ed assicurare il bene dell’ambiente e farsi carico della qualità dell’aria, dell’acqua ed infine del suolo che custodisce le radici del Nostro cibo e le fondamenta delle nostre abitazioni ”.

Un invito che è quasi un dovere pensando ai possibili effetti sulla salute, come risulta da alcuni studi scientifici condotti nel nostro paese dall’Istituto Superiore di Sanità, che dimostrano come la popolazione e in particolare i bambini trascorrano gran parte del proprio tempo in ambienti chiusi, per lo più ambienti domestici e scolastici, che spesso risultano più inquinati rispetto all’ambiente esterno.

Il convegno “La Salute nell’Ambiente. Aria, Acqua e Terra” vedrà intervenire il segretario generale della Comunità del Garda, Pierlucio Ceresa, che racconterà gli usi plurimi dell’acqua del Lago di Garda, effettivi e potenziali, e due rappresentanti dell’Istituto Superiore di Sanità, Gaetano Settimo che si concentrerà su “Che aria tira? Il respiro della vita!” e Gianfranco Brambilla con la relazione “Raccogliamo la salute là dove nasce: la Terra”.

Seguirà un dibattito moderato da Fabrizio Natolino. Quest’ultimo ammonisce: “Un territorio deve saper accogliere in modo intelligente le istanze di un futuro che custodisca come un’entità unica la salute delle persone e dell’ambiente”.

 

I commenti sono chiusi.