Un libro per ricordare don Fausto Prandelli

TOSCOLANO - Nel libro «Don Fausto Prandelli, uomo di Dio» i ricordi dei tanti che hanno conosciuto e amato questo parroco che ha lasciato un segno profondo nei paesi dove ha esercitato. La presentazione sabato 18 a Virle, Bagnolo Mella e Toscolano.

Quando don Fausto, il 31 ottobre 1982, fece il suo ingresso a Tremosine, la gente del paese rimase stupita nel vedere il gran numero di persone che lo accompagnavano con le guance rigate di lacrime. «Ma che prete è arrivato?», si chiedevano tutti.

Basta questo episodio, uno dei tanti raccolti nel libro «Don Fausto Prandelli, uomo di Dio», per dare il senso del segno profondo che questo prete amatissimo ha lasciato nelle comunità in cui ha svolto la sua missione pastorale. Al punto che i suoi parrocchiani, a due anni dalla scomparsa, era il 1° aprile 2017 (leggi qui), hanno voluto anch’essi lasciare un segno, tramite un volumetto che raccoglie i ricordi dei tanti che lo hanno conosciuto, sacerdoti, catechisti, ragazzi dell’oratorio, parrocchiani e tante persone per le quali questo parroco, con il suo animo buono, è stato un dono.

Il libro, presentato mercoledì a Tremosine (dove don Fausto è stato protagonista della realizzazione dell’oratorio, leggi qui), sarà ripresentato sabato 18 alle 16 a Virle, alle 17 a Bagnolo Mella e alle 20 a Toscolano.

Appuntamento sempre in oratorio, il luogo simbolo della missione di don Fausto, che amava dire: «Il mio compito è far entrare in oratorio i ragazzi che se ne stanno fuori, seduti sul muretto».

La posa della prima pietra dell’oratorio di Tremosine, il 10 marzo 1984. Da sinistra: il sindaco Franco Rossi, il vescovo Foresti e don Fausto.

 

Ordinato sacerdote il 17 maggio 1970, don Fausto aveva esercitato a Bagnolo Mella fino al 1982, poi a Tremosine dal 1982 al 1989 e a Virle Treponti dall’89 al 1998, prima dell’approdo sul Garda, a Toscolano, dove venne inviato proprio per la sua attenzione ai giovani e all’oratorio. Attenzione che non venne mai meno, neppure negli anni difficili della malattia.

Chi volesse acquistare il volume può rivolgersi ad una delle quattro parrocchie. Tutti i proventi saranno devoluti a Progetto Tanziana Onlus.

Don Fausto Prandelli, parroco di Toscolano dal 1998.

 

I commenti sono chiusi.