Il Pellicano salvato dalla gru

DESENZANO DEL GARDA - Oggi, giovedì 8 novembre, la gru della Fraglia Vela Desenzano ha salvato il "Pellicano", il battello spazzino della Provincia di Brescia.

Nel porto di Desenzano del Garda c’è una barca speciale, diversa da tutte le altre, conosciuta come il “Pellicano”.

Con la sua grande bocca spalancata, proprio come il becco di un grande pellicano, naviga aspirando acqua e raccogliendo detriti: il suo lavoro è quello di pulire il lago.

Il Pellicano è la barca della Provincia di Brescia, sapientemente manovrata da Alessandro Pennaccini, già noto alle cronache per i suoi atti di salvataggio di persone in pericolo. Ebbene, il Pellicano, in seguito ad una improvvisa via d’acqua, oggi stava affondando in porto. Stavolta è toccato a lui essere salvato.

La salvezza, per fortuna, era proprio dall’altra parte del porto, dove si trova la gru da 10 tonnellate della Fraglia Vela Desenzano. Eccolo quindi, il Pellicano, appeso per la poppa, ora fuori dall’acqua, per consentire a Pennaccini di provvedere alla riparazione e scongiurare il peggio.

Una storia a lieto fine, documentata da alcune immagini: il Pellicano salvato dalla Gru!

Il Pellicano fissato alla gru della Fraglia.

 

“Alla Fraglia Vela Desenzano – dicono al club velico desenzanese – è stato recentemente imposto di riposizionare la gru (spostandola di pochi metri), operazione costosissima e tutta a carico dell’associazione velica che ha sede al porto Maratona di Desenzano. Questo intervento ha causato grandi difficoltà economiche al circolo, che opera senza fine di lucro.

L’efficienza della gru è una garanzia di sicurezza per tutti e non solo per i diportisti, come il caso del Pellicano dimostra. La Fraglia Vela e la sua gru sono un punto di riferimento sicuro per il basso lago, con un accesso garantito in ogni condizione meteo. Per mantenere sempre al massimo il livello di sicurezza è importante che la Fraglia non sia lasciata sola. Un appello alle amministrazioni e a quanti hanno a cuore il lago e la vela”.

Il “battello spazzino” ormeggiato a Desenzano.

 

 

I commenti sono chiusi.