Alleanza turistica tra il lago di Garda e la città di Brescia

LAGO DI GARDA - Promuovere Brescia tra i turisti dell’area gardesana. È uno degli obiettivi nell’agenda della città capoluogo e del Consorzio Garda Lombardia, al quale il Comune di Brescia è associato dal 2014.

Da qualche anno i progetti di collaborazione tra la città e la riviera bresciana attuati sono stati numerosi e hanno cercato di rispondere a un’esigenza reciproca: Brescia ha necessità di attrarre visitatori e mettere in mostra i suoi tesori di storia e cultura, il Garda, dal canto suo, intende offrire ai suoi ospiti la possibilità di arricchire l’esperienza vacanza con le proposte culturali della città, dal Capitolium a Santa Giulia, dal Castello al centro storico.

Ne hanno parlato a Palazzo Loggia il presidente del consorzio benacense Garda Lombardia, Franco Cerini, e il vicesindaco di Brescia, Laura Castelletti, convenendo sulla necessità di «rafforzare ulteriormente il trait d’union tra la richiesta dei turisti di visitare nuove mete e la proposta straordinariamente ricca che Brescia può rappresentare, a due passi dal lago».

Come? Intervenendo direttamente sulla principale fonte di «notizie sul territorio» di ogni turista: gli operatori della ricettività. «Nei confronti dei nostri associati – dice il presidente Cerini – attiveremo assieme al Comune un progetto che permetterà di partecipare gratuitamente a un tour guidato della città. In questo modo, chi è quotidianamente a contatto con il pubblico turistico acquisirà conoscenze specifiche, aggiornate e concrete sulle bellezze della nostra Brescia, con la quale condividere i milioni di visitatori della riviera».

Cerini Franco
Cerini Franco, presidente del Consorzio Lago di Garda Lombardia.

 

«Sono convinta da sempre – aggiunge il vicesindaco Castelletti – della necessità di collaborare con il Garda e i suoi organismi associativi, tant’è che l’adesione a Garda Lombardia è stato uno dei miei primi provvedimenti nella scorsa tornata. Il lago è il maggior attrattore turistico della nostra provincia e Brescia è sempre più accreditata nel panorama delle città d’arte italiane: è un binomio che non può che dare grandi risultati grazie a progetti di promozione congiunti in Italia e all’estero».

Il Duomo di Brescia.

 

I commenti sono chiusi.