Pesce scaduto, la Guardia Costiera ne sequestra due tonnellate

BRESCIA - Oltre 2 tonnellate di prodotti ittici sono state sequestrate in Lombardia dalla Guardia Costiera di Venezia, per mancata tracciabilità, prodotto scaduto e mancato rispetto delle procedure di controllo Haccp, con sanzioni per oltre 25.000 euro. Controlli effettuati anche dal nucleo gardesano della Guardia Costiera. 

L’operazione è stata coordinata dal Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Venezia, in collaborazione con il personale del settore veterinario delle Aziende sanitarie locali, alla filiera ittica nelle province d Brescia, Bergamo e in Val Camonica.

Sono stati controllati due ristoranti e tre grossisti. Nel complesso le multe elevate sono state 13. La maggior parte del prodotto ittico irregolare, che è stato posto sotto sequestro, ha riguardato un grossista nel bresciano.
L’attività del Centro di controllo area pesca ha giurisdizione sotto la Direzione Marittima di Venezia, che
comprende tutto il Veneto e le provincie lombarde di Bergamo, Brescia e Mantova.

 

I commenti sono chiusi.