Writers scatenati imbrattano Salò. Il sindaco: “Multe salatissime”

SALÒ – Un’altra notte di vandalismi nel centro di Salò. Imbrattati cartelli stradali e cestini porta-rifiuti. Il sindaco: "Se individuati, li attendono multe salatissime". 

I vandali hanno colpito di nuovo nella notte tra martedì e mercoledì, prendendo di mira l’arredo del centro storico, seminando ovunque i loro «tags» e imbrattando con la vernice spray cestini porta rifiuti e cartelli stradali.

Il sindaco Giampiero Cipani: «Questi vandali devono sapere che abbiamo fissato multe salatissime e perseguiremo penalmente gli autori di questi gesti, chiedendo il risarcimento danni».

Questo ennesimo gesto di inciviltà e maleducazione ci fa riflettere sui motivi che spingono questi ragazzi a compiere gesti così irrispettosi, tralasciando ovviamente le ambizioni artistiche, dato che qui si tratta di imbrattamenti e «tag» che nulla hanno a che fare con l’arte (peraltro i veri artisti di strada hanno un codice di regole non scritte che prevede il rispetto dei beni pubblici). 

Abbiamo bisogno di un ripristino dei concetti basilari del rispetto dei beni comuni. Perché questa non è una bravata di gruppo o un gesto di sfida, di ribellione giovanile. Questa è una manifestazione di profondo disprezzo  verso ciò che è bene comune, a servizio di tutti.

Non basta invocare la repressione e o la riparazione dei danni, che è comunque dovuta. Il malessere è più profondo. Va rimesso in discussione il modello di società che stiamo costruendo. Per fermare questa crescente ondata diseducativa serve il coinvolgimento di tutti, istituzioni, scuola, famiglie.

Anche per questo a Salò nei mesi scorsi, dopo un episodio simile, venne lanciata la campagna «Stop vandalismi», chiedendo la collaborazione di tutti e invitando i salodiani che dovessero assistere a gesti di inciviltà ad inoltrare segnalazione all’ufficio tecnico (0365.296807) o ai vigili (0365.522500).

 

I commenti sono chiusi.