Sul Garda il primo raduno internazionale di vetture OM

LAGO DI GARDA - Sabato 22 e domenica 23 ritrovo di collezionisti italiani e stranieri. Stupendi esemplari di vetture OM (Officine Meccaniche) dello storico marchio bresciano, nato 101 anni fa, si ritrovano sul Garda.

Un appuntamento “monomarca” molto particolare, che si svolge il 22 e 23 settembre e ci riporta agli Anni Venti e Trenta del secolo scorso, quando la fabbrica bresciana costruiva bellissime auto eleganti e sportive.

Lo scorso anno, in occasione del centenario della Casa, un gruppo di appassionati e collezionisti di queste vetture ha fondato Il Registro Internazionale OM, con sede a Brescia, di fatto una associazione senza scopo di lucro, ma con il preciso intento far conoscere e valorizzare la storia e la cultura del marchio. I punti fondamentali del registro sono il censimento dei veicoli OM ovunque esistenti, la loro tutela e salvaguardia.

Il registro inoltre ha come scopo la fornitura e assistenza per la ricerca  e l’accertamento delle caratteristiche originali nonché l’attenzione al rispetto del mezzo nel restauro. Non ultimo questa neonata associazioni promuove, e questo raduno ne è la testimonianza, raduni, convegni, incontri  e scambio di informazioni e contatti con i soci e appassionati. A tutt’oggi sono registrate ben 120 vetture OM esistenti in 12 paesi di tutto il mondo.

Tra i momenti culturali per far valorizzare la storia della Casa, lo scorso anno il Comune di Sirmione, attraverso l’Archivio della Fondazione Negri, ha realizzato una mostra fotografica dal titolo “La macchina da corsa” con una esposizione presso Palazzo Callas composta di un centinaio di immagini storiche di grande suggestione. La mostra, supportata da incontri e convegni ha avuto un notevole successo.

 

Questo 1° raduno, che si sviluppa nel prossimo week end, vuole essere l’inizio di un tradizionale appuntamento dei collezionisti con vetture OM. A dimostrazione dell’immenso valore storico delle vetture OM, in questo appuntamento, le auto faranno bella mostra in maniera statica, ma si cimenteranno anche in maniera dinamica, vale a dire che “scorrazzeranno” per le strade del Lago di Garda (qui il programma).

Le vetture previste per questo primo raduno appartengono ai modelli 469 e 665. Non vogliamo indicare un modello rispetto ad un altro perché sono tutte straordinariamente belle, affascinanti e funzionanti.

La particolare manifestazione dedicata alle vetture OM si è potuta concretizzare grazie anche al contributo di OM carrelli elevatori, attuale proprietaria del marchio, e della sua concessionaria per Brescia SOCAR. Questa azienda, anch’essa di lunga tradizione è l’anello vitale che consente di dare seguito ad una storia e ad una Casa nata oltre cento anni fa.

Photo M. Federici.

 

I commenti sono chiusi.