Voi berreste quest’acqua?

SAN FELICE DEL BENACO - Acqua giallastra e carica di residui a San Felice del Benaco. Un utente: mi aspetto che non ci facciano pagare le bollette, che il Comune si attivi e che ci dicano che utilizzo possiamo fare di quest'acqua.

Ancora problemi all’acqua di San Felice del Benaco. Ecco la lettera che un utente ha inviato a Gardauno, all’Ats e al Comune.

“La presente per portare alla vostra attenzione la tipologia di acqua utilizzata nelle nostre case negli ultimi mesi. Oggi è oltremodo visibile e per questa ragione, oggi vi invio le immagini in allegato.

L’acqua che vedete scorrere nel video allegato è del rubinetto della mia abitazione, nella quale vivono anche due minori (video effettuato in data 27 novembre 2018); mentre il “residuo” visibile nella bacinella blu, si riferisce ad una decina di giorni fa, ma ogni giorno l’acqua è come visibile nel video o leggermente meno colorata.

 

La cosa va avanti così da mesi se non da anni; prima era “un paio di giorni ogni tanto” ma da 2-3 settimane la “famosa acqua inodore-incolore-insapore” che dovremmo avere nei nostri rubinetti è completamente sparita.

Ora, oltre a denunciare questa situazione ai vostri uffici, non mancherò di portare a conoscenza questa condizione di vita ai mass media, ai membri dell’opposizione di San Felice, e al mio avvocato.

Mi aspetto:

che Gardauno non richieda il pagamento della fornitura idrica fino a quando il problema non sarà risolto;

che il comune di San Felice si operi immediatamente verso la risoluzione del problema;

che Ats ci comunichi se e come possiamo utilizzare questo tipo di liquido: ci possiamo lavare? possiamo lavare gli indumenti? Possiamo bollirla? sicuramente non possiamo berla!

 

I commenti sono chiusi.