Il Festival dell’operetta. Sabato l’anteprima con “Di-verso in verso”

SIRMIONE - 5 appuntamenti e un percorso “alternativo”:  si parte il primo dicembre con i ragazzi della Compagnia dell’Asino Verde Anffas, per passare poi ai grandi classici, come la Vedova Allegra e il Paese dei Campanelli.

Da dicembre 2018 a marzo 2019 al Palazzo dei Congressi di Sirmione sarà palcoscenico di tre spettacolari appuntamenti inseriti nel “Festival dell’Operetta”, rassegna ideata e promossa dall’Amministrazione Comunale, prodotta dal Gruppo Caronte e realizzata dalla Compagnia d’Operetta di Elena D’Angelo, direttore artistico degli spettacoli.

La rassegna, che avrà il via il 15 dicembre alle 21 con Grande Soirée al Café Chantant, sarà preceduta dalla rappresentazione, il primo dicembre alle 21, di “Di-verso in verso”, lo spettacolo che vede protagonisti i ragazzi della compagnia dell’Asino Verde ANFFAS di Desenzano del Garda, con i loro educatori: “17 attori in scena per un viaggio “diverso” nel percorso dalla nascita dell’umanità, fino al paradiso” racconta il regista fausto Ghirardini.

L’ingresso allo spettacolo di apertura della rassegna è gratuito mentre è previsto un biglietto a pagamento per le tre operette che costituiscono il cuore del Festival. Come sempre l’Amministrazione Comunale ha un occhio di particolare riguardo per i propri cittadini ai quali saranno riservati 200 posti gratuiti per ognuno dei tre spettacoli (in calce al CS le modalità di prenotazione). Gli ingressi omaggio possono essere ritirati a partire da lunedì 3 dicembre (senza prenotazione e fino ad esaurimento dei posti a disposizione) fino al giorno precedente lo spettacolo presso l’Ufficio Cultura del Comune.

Ma veniamo al ricco calendario in programma: “La zona del Lago di Garda è ricca di testimonianze dei fasti della bell’epoque e Sirmione si presenta come la località ideale per ospitare un Festival dedicato ad un genere che non ha altri riferimenti sul Garda e in tutta la provincia di Brescia e che può diventare un evento unico e distintivo per il Comune” racconta Elena D’Angelo.

“Il festival si apre con una serata dedicata al cafè chantant, genere che unisce musica ed intrattenimento teatrale, brani tratti da operette ma anche canzoni dell’epoca saranno presentate da Luigi Monti, esperto di tale repertorio, che racconterà aneddoti e storie sui brani e sugli autori. Si prosegue con la selezione di due tra le operette maggiormente amate dal pubblico italiano: “La vedova allegra” e “Il Paese di campanelli”. I due spettacoli collaterali sono invece dedicati alle altre arti del periodo, in particolare il cinema, in pieno sviluppo, e l’arte figurativa, oltre che l’architettura di cui abbiamo numerose testimonianze sul territorio gardesano”, conclude le direttrice artistica del Festival.

La compagnia Elena D’Angelo, attualmente una delle pochissime in Italia ad esibirsi con orchestra dal vivo, è attiva in tutta Italia ed all’estero in prestigiosi teatri.

Il Gruppo da camera Caronte si occupa della produzione della Compagnia e si dedica particolarmente al rinnovamento di questo genere, proponendolo con un cast di giovani ed orchestra dal vivo composta prevalentemente da ragazzi under 35. Nel 2018 il progetto “Vi presento l’operetta” ha vinto il prestigioso bando Sillumina promosso da Mibact e Siae ed il Gruppo da camera Caronte è stato riconosciuto Organismo di Musica di Rilevanza Regionale dalla Regione Lombardia.

PROGRAMMA

Sabato 15 dicembre – ore 21

Grande Soirée al Café Chantant

La storia dei personaggi che hanno segnato i primi anni del ‘900 attraverso aneddoti, gag, storie e canzoni indimenticabili

Sabato 26 gennaio – ore 21

La vedova allegra

Selezione dall’operetta di Franz Lehar. Libretto di Victor Léon e Leo Stein. La regina delle operette, capolavoro che ci regala la più bella musica punteggiata di valzer, romanze e duetti.

Sabato 23 febbraio – ore 21

Il paese dei campanelli

Selezione dall’operetta di Carlo Lombardo e Virgilio Ranzato.
Libretto di Carlo Lombardo. Un inno all’amore che trionfa: chi tradisce i buoni sentimenti è sempre punito dal destino, o… dai campanelli.

Spettacoli Extra

Sabato 16 febbraio – ore 21

Biblioteca Comunale – Sirmione

La storia del cinema tra fine 1800 e 1930

I fratelli Lumière, il cinema narrativo, il cinema muto hollywoodiano, le avanguardie europee, il passaggio dal muto al sonoro

Sabato 9 marzo – ore 21

Azienda Agricola Cà dei Frati, via Frati – Sirmione

Arte ed architettura tra fine 1800 e 1930 in Italia e sul Garda
Una panoramica sull’arte italiana del periodo con riferimenti ad artisti gardesani quali Angelo Landi e Angelo Zanelli

 

Altri Percorsi

Sabato 1 dicembre – ore 21

Palazzo dei Congressi – Sirmione

Spettacolo teatrale
Di-verso in verso, mi svelo e ti rivelo
di Fausto Ghirardini

Compagnia dell’Asino Verde ANFFAS Desenzano del Garda

 

BIGLIETTI: Spettacoli del 15 dicembre, 26 gennaio e 23 febbraio – Ingresso €10.

I biglietti saranno in vendita la sera dello spettacolo presso il Palazzo dei Congressi, a partire dalle ore 20.00.

Per ogni serata vengono riservati 200 ingressi gratuiti per i Residenti del Comune di Sirmione. Gli ingressi omaggio devono essere ritirati (senza prenotazione e fino ad esaurimento dei posti a disposizione) entro il giorno precedente lo spettacolo presso l’Ufficio Cultura del Comune.

 

I commenti sono chiusi.