Stop al consumo di superalcolici per strada. A Confcommercio piace l’ordinanza di Torri

TORRI DEL BENACO -  Il presidente di Confcommercio Verona, Paolo Arena, e il presidente provinciale Fipe e Silb, Paolo Artelio, plaudono l'ordinanza "no alcol" del sindaco di Torri Stefano Nicotra.

Fa discutere l’ordinanza del sindaco Stefano Nicotra (la puoi scaricare qui),  che impone precise limitazioni al consumo di alcol sul territorio comunale nelle serate del sabato e nel periodo di Ferragosto.

“Un’ordinanza che apprezziamo e che ci piacerebbe venisse emanata anche in altri comuni della provincia perché tutela consumatori e imprese garantendo maggiore sicurezza e decoro del territorio”. Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona commenta così l’atto amministrativo del sindaco di Torri, Stefano Nicotra, che ha vietato il consumo di superalcolici nelle spiagge, nei parchi, nelle strade o sui lungolaghi.

Il giro di vite è scattato dopo che, nel recente passato, si erano creati problemi e situazioni pericolose per i cittadini, con danni anche all’immagine dell’importante centro turistico sulle sponde del lago di Garda.

“L’utilizzo e il consumo sconsiderato di bevande alcoliche al di fuori dei locali crea situazioni di pericolo e di degrado, per questo auspichiamo che l’ordinanza possa essere replicata in tutta la provincia”, conclude Arena.

“Questa ordinanza – aggiunge Paolo Artelio, presidente provinciale degli esercenti Fipe e del Sindacato locali da ballo aderenti a Confcommercio Verona – è frutto anche dell’azione di sensibilizzazione posta in essere da commercianti e titolari dei locali di Torri, e risponde in maniera corretta alla giusta richiesta di attenzione alla sicurezza, alla tutela dei cittadini e turisti nonché alla fondamentale necessità di garantire qualità e moderazione nel consumo di alcolici e superalcolici. In questo, il ruolo delle imprese di pubblico esercizio è fondamentale”.

 

I commenti sono chiusi.