Stadio, container in fiamme

0

TOSCOLANO – Le fiamme sono divampate venerdì, intorno a mezzogiorno. Bruciato un container presso lo stadio «Locatelli».

Nel cielo di Toscolano si è alzata da via Religione una colonna alta e nera di fumo denso, visibile da tutto il paese e notata da molti. Immediata la telefonata ai Vigili del Fuoco, giunti sul posto con le autobotti.

Ad andare a fuoco un container utilizzato come magazzino e dispensa del bar dello stadio intitolato al toscomadernese Ugo Locatelli, gloria del Brescia, dell’Inter e della Juve negli anni Trenta e Quaranta, campione del mondo nel 1938.

Il vecchio container, formato da un’intelaiatura in metallo e pannelli in vetroresina, si trovava tra le tribune del campo a 11 un erba e la gradinata in ferro che si affaccia sul campetto secondario, in erba sintetica. Al suo interno le scorte di acqua e bibite che vengono vendute nel barettino posto sulle tribune dello stadio in occasione delle partite e qualche frigorifero in cui venivano conservate le bottiglie.

A quanto pare le fiamme sono state innescate da un corto circuito, probabilmente dovuto al malfunzionamento dell’impianto elettrico di un vecchio frigorifero. Questa l’ipotesi più probabile, confermata dai primi accertamenti eseguiti dai Vigili del Fuoco, che tendono ad escludere l’origine dolosa.

Sul posto anche i Carabinieri della Stazione di Toscolano Maderno. Ancora da quantificare i danni.

Quel che resta del container andato a fuoco.
Quel che resta del container andato a fuoco.

Lascia una risposta