La giornata mondiale del donatore di sangue

LAGO DI GARDA – Oggi, mercoledì 14 giugno, è la giornata mondiale del donatore di sangue. È un’occasione per riflettere. Scopri dove puoi donare attorno al Garda.

Il 14 giugno può essere il giorno giusto per donare il sangue, magari per la prima volta. E poi per far sì che questo gesto diventi un’abitudine. Il 14 giugno infatti è la Giornata mondiale del Donatore di sangue voluta dall’Oms, l’Organizzazione mondiale della Sanità.

AVIS, Associazione Volontari Italiani del Sangue. L’Avis è un’associazione di volontariato costituita tra coloro che donano in modo volontario, gratuito, periodico e anonimo il proprio sangue.

Gli scopi, fissati dallo Statuto, sono: rispondere alla crescente domanda di sangue; avere donatori pronti e controllati nella tipologia del sangue e nello stato di salute; donare gratuitamente sangue a tutti, senza discriminazioni.

Perché donare? Il sangue non è riproducibile in laboratorio ma è indispensabile nei servizi di primo soccorso e di emergenza urgenza, in interventi chirurgici, nei trapianti, nella cura di molte malattie. Il sangue, con i suoi componenti, costituisce per molti ammalati un fattore unico e insostituibile di sopravvivenza.

La donazione non comporta alcun rischio per la salute; il sangue è una fonte rinnovabile ed è quindi possibile privarsene in parte, senza che l’organismo ne risenta. Il donatore ha anche la possibilità di fare prevenzione controllando periodicamente il proprio stato di salute.

Donare il sangue è un gesto di solidarietà. Significa dire con i fatti che la vita di chi sta soffrendo ci preoccupa. È il segno di una società civile che, grazie al valore del volontariato, dimostra di avere le capacità e le energie necessarie per affrontare tempi difficili come il nostro, nel quale sembrano prevalere egoismi e furbizie.

Come donare? Recatevi o contattate la sede Avis più vicina. Il personale o i volontari presenti vi forniranno volentieri tutte le informazioni su come diventare donatore. Per donare occorre avere 18 anni, pesare più di 50 kg ed essere in buona salute.

La donazione non comporta rischi di alcun genere per la salute, in quanto il sangue è una fonte rinnovabile ed è quindi possibile privarsene in parte, senza che l’organismo ne risenta. Il donatore ha anche la possibilità di fare prevenzione controllando periodicamente il proprio stato di salute.

Per qualsiasi altre informazione visita il sito www.avis.it

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=6a6Jlvhj1bw”]

Le Avis gardesane

Avis di Salò, piazza S. Bresciani, 25087 Salò (BS); Tel: 0365.43670; [email protected]

Avis della Valtenesi, via dei Collli 17/C, Manerba D/G (BS); Tel: 328/0476455; [email protected]

Avis di Desenzano,  c/o Ospedale Civile Loc. Montecroce – Desenzano del Garda (BS); Tel: 030.9143559; [email protected]

Avis di Lonato, via Malagnini 1, Lonato (BS); Tel: 347.7376637

Avis di Pozzolengo, Piazza Repubblica 6, Pozzolengo (BS); Tel: 030.9918788

Avis di Gavardo, c/o ospedale civile, via Andrea Gosa 74, Gavardo (BS); Tel: 0365/378215; [email protected]

Avis Alto Garda e Ledro, Piazza Marchetti 5, Arco (TN); Tel: 0464.531698; [email protected]

Avis di Bardolino, Piazza Matteotti 4/6, Bardolino (VR); Tel: 349.3634058;  [email protected]

Avis di Bussolengo, Via S. Valentino 36, Bussolengo (VR); Tel: 045.67000608; [email protected]

Avis di Caprino Veronese, Piazza Stringa 41, Caprino Veronese (VR); Tel: 045.7241698; [email protected]

Avis di Cavaion Veronese, Via G. Fracastoro 9, Cavaion Veronese (VR); [email protected]

Avis di Costermano, Piazza Donatore 1, Costermano (VR); Tel: 045.7200155; [email protected]

Avis di Garda, Piazza Donatori di Sangue 2, Garda (VR); Tel: 347.6320353; [email protected]

Avis di Lazise, Viale Roma 3, Lazise (VR); Tel: 347.3134127; in[email protected]

Avis di Malcesine, Via Priori 3, Malcesine (VR); Tel: 338.9162043; [email protected]

Avis di Peschiera del Garda, Via Parco Catullo 1, Peschiera del Garda (VR); Tel: 347.1352875; [email protected]

Avis di San Zeno di Montagna, Via Monte Baldo, San Zeno di Montagna (VR); tel: 328.6599171; [email protected]

Avis di Torri del Benaco, Torri del Benaco (VR); Tel: 340.8524466; [email protected]

giornata donatore sangue 2

La data scelta per celebrare il grande gesto di solidarietà e responsabilità che proviene dai Donatori Volontari di Sangue non è casuale: infatti il 14 Giugno ricorre la nascita di Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni.

Certamente il Sistema Trasfusionale Italiano negli ultimi anni ha raggiunto un livello di qualità in grado di garantire a tutti i pazienti la terapia trasfusionale. La base di questo Sistema è incentrata sul dono che ogni giorno i donatori e le donatrici fanno in maniera generosa e disinteressata. Le Associazioni e Federazioni dei Donatori di Sangue riunite nel CIVIS operano sul territorio nazionale riunendo oltre 1 milione e 700mila Donatori Volontari Periodici che nell’anno 2016 hanno donato oltre 3.036.600 unità di sangue ed emocomponenti.

Il sangue ed i suoi componenti rappresentano infatti una risorsa indispensabile per la cura dei cittadini ed ognuno ha il dovere civico di contribuire affinché questo bene prezioso sia sempre disponibile in tutte le strutture sanitarie del Paese. Ogni giorno infatti in Italia circa 1.800 pazienti hanno bisogno di trasfusioni a seguito di malattie, trapianti, interventi chirurgici o incidenti, per un totale di quasi 8.200 unità di sangue che provengono unicamente da quanti volontariamente hanno deciso di donarle.

Give blood. Give now. Give often” cioè “Dona sangue. Dona ora. Dona spesso”, è lo slogan individuato quest’anno dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (per maggiori informazioni visitare il sito www.who.int/campaigns/world-blood-donor-day/2017/event/en) che non a caso richiama, con la parola “often” cioè “spesso” la frequenza del dono non legato all’emergenza o all’emotività di un momento, bensì periodico. Proprio per questo la donazione periodica, volontaria, anonima, gratuita, responsabile, associata e programmata è la miglior modalità per sostenere il Servizio Sanitario e le necessità trasfusionali, garantendo la piena fruizione del Diritto alla Salute come sancito dall’Art. 32 della Costituzione della Repubblica Italiana.

La celebrazione Mondiale della Giornata di quest’anno si terrà ad Hanoi e sarà organizzata con la collaborazione dell’Istituto Nazionale di Ematologia e Medicina Trasfusionale del Vietnam (NIHBT).

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=y5nutSekq6Y”]

I commenti sono chiusi.