Nidia Cernecca a Manerba per il Giorno del Ricordo 

MANERBA DEL GARDA - Venerdì 15, per il Giorno del Ricordo, conferenza “Istria. Dramma italiano del ‘900” con Nidia Cernecca, figlia di una vittima e cittadina onoraria di Manerba dal 2013, e Gigi D’Agostini, ricercatore storico e testimone dell’oppressione del liberatore alleato jugoslavo.

In occasione del Giorno del Ricordo del 10 febbraio, l’ Assessorato alla Cultura e Biblioteca del Comune di Manerba del Garda in collaborazione con l’ associazione Nazionale Congiunti dei Deportati Italiani in Jugoslavia infoibati Scomparsi Uccisi organizza una conferenza aperta alla cittadinanza per commemorare le vittime delle foibe e dell’esodo giuliano dalmata.

La conferenza “ Istria. Dramma italiano del ‘900” sarà tenuta da Nidia Cernecca, figlia di una vittima e cittadina onoraria di Manerba dal 2013, e Gigi D’Agostini, ricercatore storico e testimone dell’oppressione del liberatore alleato jugoslavo.

La conferenza si terrà venerdì 15 febbraio alle ore 20:30 presso la Sala consiliare di Palazzo Minerva (Manerba del Garda)

“Dopo decenni di silenzi, coperture politiche e mediatiche, doveroso ricordare le vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata. La loro unica “colpa”? Quella di essere italiani. Italiani come noi”, afferma Avigo Noemi, assessore alla Cultura del comune di Manerba del Garda. “Furono più di 7000 gli italiani vittime delle foibe. Donne, bambini, anziani, militari e civili. Più di 350mila gli italiani che dovettero abbandonare le loro case. È arrivato il momento di alzare il sipario e mostrare una tragedia volutamente ignorata per troppi anni.”

 

I commenti sono chiusi.